Ape social docenti e decesso assistito: continua la polemica

Ape sociale scuola: nessuna chiarezza ancora per i docenti che devono accedere all'Ape sociale per assistere un familiare disabile.

di , pubblicato il
Ape sociale scuola: nessuna chiarezza ancora per i docenti che devono accedere all'Ape sociale per assistere un familiare disabile.

Ho letto sul sito investire oggi una risposta che lei dava a un dipendente della scuola relativamente al quesito
– se l’assistito muore, il dipendente in possesso dei requisiti di Ape social caregiver già dal 2017, che però può uscire dalla scuola solo il 1/09/2018, diventa un esodato?
Mi trovo nella stessa situazione:
– domanda di Ape social caregiver nel giugno 2017 –
– Risposta positiva dall’INPS con decorrenza dal 1/10/2017-
– Assistente Amministrativa nella scuola ancora in servizio con unica uscita il 1/09/2018-
Ho posto a INPS RISPONDE  2 quesiti :
1) 20/03/2018 se l’assistito muore prima del 1/09/2018 decade il diritto all’Ape? RIsposta INPS :  SI 
2) a seguto Messaggio INPS n, 1481 del 4/4/2018 che riportava al al punto 2 la seguente precisazione ” per coloro che hanno i requisiti dal 2017 l’esistenza in vita deve sussistere 
alla data di presentazione della domanda di pensione all’INPS” , ho presentato in data 12/04/2018 domanda di pensione ed ho posto il 2 quesito 
– se l’assistito muore da qui al 31/08/2018 il diritto è garantito?
Mi hanno risposto che la mia domnda sarà respinta in quanto uscendo io dalla scuola il 1/09/2018 la domada di pensione dovrà essere presentata il mese precedente 
all’uscita dal lavoro ( Agosto). Quindi non cambia nulla.
Aggiungo che le segreterie dovranno confermare sul sistema del ministero, entro il 10 maggio,  coloro che andranno in pensione il 1/09/2018 compresi  quelli che hanno fatto domanda di pensionamento per Ape social.
Il Miur non ha precisato se quelli nella mia situazione potranno eventualmente essere reintegrati in servizio quindi presumo che saremo degli esodati.
Credo che una Legge più assurda e mal fatta non si potesse neanche pensare!
Se lei è a conoscenza di qualche buona notizia le sarei molto grata se mi potesse informare.
Ringraziandola per l’attenzione le porgo distinti saluti.

 

L’argomento in questione è stato trattato in diversi articoli precedenti senza che sia stata trovata soluzione al quesito fondamentale: cosa fare se l’assistito per il quale si fa domanda di ape sociale viene a mancare dopo la presentazione della domanda ma prima dell’erogazione della pensione.

Ape sociale scuola: cosa accade se l’assistito muore prima della cessazione del servizio?

Ape sociale scuola: pubblicate le istruzioni del MIUR in una circolare, ma non fanno chiarezza

Ape sociale scuola: se muore l’assistito dopo la domanda di cessazione del servizio?

Il problema principale rimane sempre lo stesso: il rischio di creare una nuova generazione di esodati se il MIUR non garantisce la reintegra in servizio in caso di decesso dell’assistito dopo la presentazione di domanda di cessazione del servizio e di accesso alla pensione che, nel caso dei lavoratori della scuola, non coincide con l’erogazione della pensione e a volte, anzi, prevede un tempo di attesa piuttosto lungo.

Purtroppo non ho buone notizie al riguardo, notizie che a questo punto potrebbe fornire solo il MIUR, ma solo gli interrogativi che continuano a tormentare le migliaia di docenti che dovranno scegliere tra il pensionamento anticipato con la spada di Damocle sulla testa e il restare in servizio fino alla pensione di vecchiaia.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

Argomenti: , , ,