Anagrafe online al via: come chiedere i certificati da pc in maniere semplice e gratuita

Via libera all’anagrafe online. Da oggi i certificati anagrafici posso essere scaricati comodamente da pc in pochi istanti.

di , pubblicato il
Via libera all’anagrafe online. Da oggi i certificati anagrafici posso essere scaricati comodamente da pc in pochi istanti.

Disco verde per l’anagrafe online. Da oggi niente più file agli sportelli dei Comuni per chiedere e ottenere certificati anagrafici. Tutto è possibile comodamente da casa, via pc, a qualsiasi ora e senza perdite di tempo.

È infatti attivo il nuovo servizio digitale dell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), un sistema autonomo e gratuito per ottenere documenti anagrafici. Il circuito si integra direttamente con l’anagrafe online dei singoli Comuni italiani e consente il rilascio dei certificati più richiesti.

Anagrafe online, come funziona

Per ottenere i certificati anagrafici bisogna collegarsi con il sito del ANPR. Per accedere è necessario munirsi di Spid, Carta Nazionale dei Servizi (Cns) o Carta di Identità Elettronica (Cie).

Una volta entrati nel sito bisogna inserire i propri recapiti e, in particolare, l’indirizzo di posta elettronica sul quale ricevere i certificati dell’anagrafe online che si andranno a richiedere.

Chi accede per la prima volta, è bene che controlli i propri dati riportati cliccando su “visura e autocertificazioni”. In caso di non rispondenza si potranno aggiornare cliccando su “rettifica dati”.

Una volta effettuati questi passaggi preliminari, è possibile richiedere in pochi istanti e scaricare i certificati anagrafici online in maniera autonoma e gratuita. Anche per un componente della propria famiglia, senza bisogno di recarsi allo sportello comunale.

Quali certificati si possono scaricare

Ogni cittadino iscritto all’anagrafe può scaricare dal portale dell’anagrafe online fino a 14 certificati (disponibili anche in multilingua per determinati comuni), sia per proprio conto sia per un membro della propria famiglia.

Il tutto è gratuito, perché non è previsto il pagamento di alcun bollo. Fra i documenti che possono essere richiesti ci sono:

  • l’atto di nascita
  • il matrimonio
  • la cittadinanza
  • l’esistenza in vita
  • la residenza
  • la residenza AIRE
  • stato civile
  • stato di famiglia
  • stato di famiglia e stato civile
  • la residenza in convivenza
  • stato di famiglia AIRE
  • stato di famiglia con rapporti di parentela
  • lo stato libero
  • l’unione civile
  • il contratto di convivenza.

 

Una volta selezionata la certificazione, il portale consente di visionarla in anteprima per verificare la correttezza dei dati e poi di scaricarla in formato pdf o chiedere che sia inviata per posta elettronica.

Argomenti: ,