Aliquota Imu: il Comune decide gli aumenti

In vista della scadenza del saldo, si ricorda che è il Comune a decidere un aumento o diminuzione dell'aliquota Imu di base. Aliquote Imu ridotte per alcuni fabbricati

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
In vista della scadenza del saldo, si ricorda che è il Comune a decidere un aumento o diminuzione dell'aliquota Imu di base. Aliquote Imu ridotte per alcuni fabbricati

 Aliquota Imu 2012 oggetto di modifica da parte dei Comuni che possono decidere aumenti o diminuizioni delle aliquote Imu.

 In vista della prossima scadenza del saldo Imu, fissata al prossimo 17 dicembre 2012, quasi sicuramente ci sarà una stangata che ci aspetta, dovuta principalmente alle variazioni in aumento delle aliquote Imu.

Aliquota Imu di base

 A proposito dell’aliquota Imu di base, si ricorda che i Comuni possono modificarla, in aumento ovvero in diminuzione, sino a 0,3 punti percentuali.

 Modifica aliquota Imu per alcuni immobili

 Ma la manovra salva Italia, il DL n. 201/2011 convertito in legge n. 214/11, ha individuato anche alcune fattispecie di immobili per le quali si applica un’aliquota Imu agevolata che può essere, a scelta del Comune, ulteriormente modificata. E’ il caso dell’abitazione principale e delle relative pertinenze (modificabile fino a 0,2 punti percentuali) e dei fabbricati rurali strumentali (riducibile dallo 0,2% fino allo 0,1%).

 Nell’ipotesi, invece, degli immobili non produttivi di reddito fondiario ai sensi dell’articolo 43 del Tuir, degli immobili posseduti dai soggetti passivi Ires e degli immobili locati, il legislatore ha previsto la possibilità di ridurre l’aliquota Imu fino allo 0,40%. Infine, i Comuni possono inoltre dimezzare l’aliquota  dello 0,76% per gli “immobili merce”, cioè i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fino a quando permane tale destinazione e non sono in ogni caso locati, e comunque per un periodo non superiore a tre anni dall’ultimazione dei lavori.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi