Aire: gli iscritti possono beneficiare delle agevolazioni acquisto prima casa?

Le agevolazioni per l'acquisto della prima casa possono essere fruite anche dagli italiani residenti all'estero?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Le agevolazioni per l'acquisto della prima casa possono essere fruite anche dagli italiani residenti all'estero?

Agevolazioni prima casa. I requisiti per accedere al bonus e i casi in cui si decade Gli italiani residenti all’estero e iscritti all’AIRE che non posseggono beni immobili in Italia possono fruire delle agevolazioni previste per la prima casa o devono in ogni caso trasferire la residenza nell’immobile acquistato entro 18 mesi dall’acquisto?   La agevolazioni per l’acquisto della prima casa sono fruibili anche dai cittadini italiani residenti all’estero iscritti all’Aire.   Per chi vuole acquistare una prima abitazione italia pur risiedendo all’estero non è necessario, però, il requisito di spostare nell’immobile la propria residenza entro 18 mesi, così come chiarito dalla circolare 19/E dell’Agenzia delle Entrate del 2001.   La condizione di residente all’estero, in ogni caso non deve necessariamente essere documentata con l’iscrizione all’Aire ma basta una dichiarazione dell’interessato all’atto dell’acquisto dell’immobile così come chiarito dalla circolare 38/E dell’Agenzia delle Entrate del 2005.   Restano fermi gli altri requisiti richiesti per poter fruire del beneficio e cioè l’assenza di diritti su altri immobili ubicati nello stesso comune.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bonus e detrazioni, Aire, Agevolazioni prima casa