Agevolazioni prima casa under 36: per un solo soggetto dello stesso nucleo familiare?

In caso di acquisti separati da parte dei due coniugi, potrebbero sorgere delle problematiche con il Fisco

di , pubblicato il
Bonus casa e 110, elenco dei titoli che ammettono lo sgravio fiscale

Le agevolazioni prima casa under 36 possono essere richieste se si rispettano in primis i requisiti richiesti in materia di agevolazioni prima casa, spettanti alla generalità dei contribuenti. Verificati tali requisiti, si devono rispettare gli ulteriori paletti previsti dal decreto Sostegni-bis. Gli ulteriori requisiti sono sia di carattere anagrafico che reddituale-patrimoniale.

E’ lecito chiedersi se le agevolazioni prima casa under 36, possano essere richieste da più componenti dello stesso nucleo familiare. Ad esempio dai due coniugi per due acquisiti separati.

Cerchiamo di arrivare ad una conclusione sulla base della normativa attualmente in essere.

Le agevolazioni prima casa ordinarie

Le agevolazioni prima casa ordinarie, nota II-bis, posta in calce all’articolo 1 della Tariffa, parte prima, allegata al TUR trovano applicazione al ricorrere dei seguenti requisiti:

  • l’immobile che si acquista non deve appartenere alle categorie catastali di lusso (quindi non devono essere A/1, A/8 ed A/9);
  • l’immobile deve essere situato nel comune in cui l’acquirente ha la propria residenza oppure ve la stabilisce entro 18 mesi dall’acquisto o nel comune dove svolge la sua attività lavorativa;
  • il compratore non deve essere titolare esclusivo, o in comunione con il coniuge, dei diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra casa di abitazione nel territorio del comune in cui è situato l’immobile;
  • l’acquirente non deve essere titolare, neppure per quote, anche in regime di comunione legale su tutto il territorio nazionale dei diritti di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e nuda proprietà su altra casa di abitazione acquistata dallo stesso soggetto o dal coniuge con le agevolazioni di cui alla citata nota 2-bis.

Le agevolazioni prima casa under  36

L’art.64 del D.

L. 73/2021, decreto Sostegni bis, ha introdotto le agevolazioni prima casa specifiche per gli under 36. Nello specifico, è prevista l’esenzione dall’applicazione dell’imposta di registro al 2% e dell’imposta ipotecaria e catastale di  50 euro ciascuna. Detto ciò, le agevolazioni prima casa under 36 possono essere richieste se si rispettano in primis i requisiti richiesti in materia di agevolazioni prima casa, spettanti alla generalità dei contribuenti.

Verificati tali requisiti, riportati nel paragrafo precedente, si devono rispettare gli ulteriori paletti previsti dal decreto Sostegni-bis. Gli ulteriori requisiti sono sia di carattere anagrafico che reddituale-patrimoniale. Anche l’età vincola la data dell’acquisto e la spettanza delle agevolazioni.

E’ lecito chiedersi se le agevolazioni prima casa under 36, possano essere richieste da più componenti dello stesso nucleo familiare. Ad esempio dai due coniugi per due acquisti separati.

Noi di investire oggi riteniamo che, nel rispetto dei requisiti previsti sia in materia di agevolazioni prima casa ordinarie, che di agevolazioni prima casa under 36, tale possibilità sia ammessa.

Argomenti: ,