Agenzia delle entrate: tre donne in lizza per la successione di Polito

Incarico, almeno temporaneo, per il dopo Polito, senza grosse sorprese dovrebbe essere assegnato ad una donna. Vediamo di chi si tratta.

di , pubblicato il
Incarico, almeno temporaneo, per il dopo Polito, senza grosse sorprese dovrebbe essere assegnato ad una donna. Vediamo di chi si tratta.

A fine mese, l’attuale direttore vicario dell’Agenzie delle Entrate, Aldo Polito, andrà in pensione, lasciando il posto vacante.

Il problema è che attualmente non c’è un comitato di gestione (organo scaduto circa 3 mesi fa) che ne possa nominare un successore.

Per questo motivo, fa notare “Italiaogg.

it”, la nomina della nuova guida dell’Ade potrebbe essere affidata alla prassi e alla consuetudine.

Se cosi fosse, la scelta dovrebbe ricadere sul dirigente più anziano, ma la questione non è cosi semplice, vediamo il motivo.

Tre donne per la guida dell’ADE?

Il problema e che non si sa esattamente cosa si debba intendere per anzianità.

In tutti i casi, la scelta dovrebbe ricadere su una donna. Ecco il motivo.

Come ha dedotto Italiaoggi.it, la preferenza potrebbe ricadere su Giovanna Alessio, dirigente (anagraficamente) più anziana.

Ma se per anzianità si dovesse intendere quella di servizio o come dirigente di prima fascia, la scelta dovrebbe ricadere, rispettivamente, su Rossella Rotondo e Gabriella Alemanno.

Per questo motivo, sembrerebbe certa la nomina di una donna alla guida dell’Agenzia delle Entrate, almeno fin quando il governo non trovi l’accordo sul nuovo vertice.

Staremo a vedere l’evoluzione della vicenda.

Potrebbe anche interessarti:

 

 

 

Argomenti: ,