Affitti su Airbnb: Agenzia delle Entrate pronta a chiedere gli arretrati ai proprietari host?

Bocciato il ricorso della piattaforma online: per gli annunci di affitti Airbnb l'Agenzia delle Entrate è pronta a chiedere agli host proprietari gli arretrati delle tasse non pagate?

di , pubblicato il
Bocciato il ricorso della piattaforma online: per gli annunci di affitti Airbnb l'Agenzia delle Entrate è pronta a chiedere agli host proprietari gli arretrati delle tasse non pagate?

Per gli affitti online la questione tasse potrebbe essere giunta ad una svolta: il Consiglio di Stato ha respinto la motivazione del ricorso di Airbnb in merito alla tassazione delle locazioni breve. Agenzia delle Entrate pronta a riscuotere tasse e arretrati? Che cosa cambierà per chi pubblica annunci su Airbnb?

Affitti Airbnb: novità sulle tasse per le locazioni brevi

La bocciatura del ricorso di Airbnb è stata prevedibilmente accolta con soddisfazione da Federalberghi, che da anni è impegnato nella lotta per la massima trasparenza del mercato.

Il Presidente di Federalberghi Toscana, Daniele Barbetti, ha commentato: “la tecnologia non deve essere strumento per evadere le imposte, ma piuttosto veicolo per migliorare la marginalità delle imprese. Le istituzioni devono impedire l’espandersi del sommerso e dell’abusivismo di massa nel settore ricettivo, tutelando chi rispetta le regole e compete lealmente sul mercato”.

A dare i numeri sul giro di affari dei guadagni per gli affitti su Airbnb è la piattaforma stessa che, nel ricorso, ha parlato di 621 milioni di euro (per un totale di trattenute corrispondenti di circa 130,4 milioni di euro). Ed ora che il ricorso è stato respinto le Entrate potrebbero intervenire per ottenere il recupero di quanto era dovuto cosa che Barbetti non ha nascosto di auspicarsi “in accordo con la normativa vigente e valida per tutte le imprese turistiche”. E Federalberghi ha esortato anche i Comuni italiani a non sottoscrivere accordi e protocolli di intesa per la riscossione e il riversamento dell’imposta di soggiorno per non creare favoritismi a chi affitta in nero e penalizzazione agli albergatori.

Leggi anche: Airbnb, la versione Plus ammette anche gli hotel?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,