Addizionali Irpef comunali senza pubblicazione. Cosa succede?

Per i comuni che non hanno inviato le delibere per la pubblicazione sul sito del Mef, entro il 20 dicembre scorso, sono valevoli anche per il 2012 le addizionali Irpef 2011

di , pubblicato il
Per i comuni che non hanno inviato le delibere per la pubblicazione sul sito del Mef, entro il 20 dicembre scorso, sono valevoli anche per il 2012 le addizionali Irpef 2011

Addizionali Irpef 2012 di quei comuni che non hano provveduto a inviare le relative delibere per la pubblicazione sul sito del Ministero entro il 20 dicembre, sono le stesse del 2011.

Addizionali Irpef 2012

E’ scaduto lo scorso 20 dicembre il termine per la pubblicazione sul sito delle Finanze delle delibere decise dai Comuni sulle addizionali Irpef relative al 2012, ma  molti sindaci non hanno provveduto all’invio nel tempo utile.

Addizionali Irpef da pubblicare sul sito del Mef

La pubblicazione delle delibere comunali sulle addizionali in oggetto sul sito delle Finanze, si ricorda, è una condizione indispensabile per la loro efficacia, secondo quanto disposto dal decreto sulle semplificazioni fiscali, in particolare dall’articolo 4, comma 1 del Dl 16/2012. Ciò significa che per essere efficaci, le delibere di variazione delle addizionali Irpef hanno effetto sull’anno in cui vengono decise a condizione che la pubblicazione sul sito delle Finanze avvenga entro il 20 dicembre dell’anno a cui la delibera afferisce.

E i comuni inadempienti?

La scadenza del 20 dicembre è passata e alcuni Comuni non hanno ottemperato all’obbligo di inviare le delibere relative alle addizionali Irpef al Ministero. Sono per l’esattezza 905 i sindaci che non hanno mandato al  Ministero dell’Economia le delibere relative alle addizionali Irpef 2012, e 120 quelli che le hanno comunicate oltre il termine indicato. Cosa accade ora?

Ebbene, in assenza della pubblicazione entro i termini di legge, si stabilisce che per il 2012 valgono ancora le regole delle addizionali Irpef  previste dal Comune nel 2011.Gli eventuali aumenti, di conseguenza, possono essere applicati solo dai redditi 2013, e influire quindi sul saldo che si paga a partire dal dicembre 2013 (o in Unico 2014).

Argomenti: