Addizionali comunali e regionali Irpef: cosa sono e come si calcolano

Cosa sono le addizionali Comunali e Regionali Irpef e come si calcolano?

di , pubblicato il
Cosa sono le addizionali Comunali e Regionali Irpef e come si calcolano?

Le addizionali regionali e comunali Irpef sono imposte sul reddito da versare alle Regioni e ai Comuni. Sono tenuti al versamento tutti i contribuenti, sia che siano residenti che non lo siano, che nell’anno di riferimento debbano pagare l’Irpef. Se l’Irpef non è dovuta sia per effetto delle detrazioni spettanti che per crediti d’imposta, allora non devono essere versate neanche le addizionali regionali e comunali.   Su quale base imponibile si calcolano le addizionali regionali e comunali? La base imponibile per il calcolo è costituita dal reddito dichiarato ai fini Irpef al netto delle deduzioni e della rendita per l’abitazione principale con le sue relative pertinenze.   Per effettuare il calcolo bisogna applicare l’aliquota fissata dalla propria regione e del proprio Comune di residenza al reddito imponibile.   Per i percettori di busta paga, quindi per i lavoratori dipendenti e per i pensionati, le addizionali regionali e comunali sono determinante dal sostituto di imposta o dall’ente che eroga la pensione, nel momento che vengono effettuati i conguagli relativi a questi redditi.   Per i contribuenti che invece hanno redditi diversi da quelli di lavoro dipendente, il pagamento delle addizionali regionali e comunali avviene in sede di dichiarazione dei redditi.   Solitamente i dipendenti trovano le addizionali regionali e comunali rateizzate in busta paga in 9, 10 o 11 rate a partire dal mese successivo a quello in cui è stato effettuato il conguaglio Irpef. Le aliquote applicate al reddito sono definite dai diversi comuni e dalle diverse regioni.   Per le addizionali regionali il limite di applicazione è del 1,40% mentre le addizionali comunali, che vengono fissate da ogni comune entro il 15 dicembre, hanno un’aliquota dello 0,8% cui i diversi comuni possono decidere di sommare un’ulteriore percentuale massima dello 0,30%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.