Addebito canone RAI sulla pensione: domanda in scadenza

Il pensionato che vuole ottenere l’addebito del canone RAI sulla pensione in 11 mensilità deve fare apposita domanda all’INPS. Vediamo come ed entro quando

di , pubblicato il
Il pensionato che vuole ottenere l’addebito del canone RAI sulla pensione in 11 mensilità deve fare apposita domanda all’INPS. Vediamo come ed entro quando

Salvo proroga dell’ultimo minuto legata all’emergenza Covid-19, è in scadenza, il 16 novembre 2020, il termine per richiedere all’INPS l’addebito del canone RAI sulla tua pensione.

Ricordiamo, che a decorre dal 2016, il canone RAI è pagato mediante addebito sulla fattura dell’utenza elettrica della tua casa. L’addebito avviene in 10 quote annuali di pari importo da gennaio ad ottobre.

Se sei pensionato hai la possibilità di richiedere la rateizzazione del canone annuale sulla tua pensione. La trattenuta avviene in 11 mensilità senza interessi.

Domanda di addebito canone RAI sulla pensione: termini e modalità

Se vuoi che ciò avvenga con riferimento al canone RAI 2021, devi presentare apposita richiesta all’INPS. La domanda va fatta entro il 15 novembre (che slitta al giorno 16 visto che il 15 è domenica).

Non tutti, però, possono godere di questa facoltà. La normativa stabilisce che puoi farne richiesta solo se il tuo reddito di pensione, riferito all’anno precedente a quello di presentazione della domanda, è inferiore a 18.000 euro.

Ad ogni modo, se ne hai i requisiti puoi presentare domanda entro la citata scadenza, con una delle seguenti modalità:

  • tramite il servizio online INPS (in questo caso hai necessità dello SPID)
  • tramite Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile
  • tramite enti di patronato e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Potrebbe anche interessarti:

Argomenti: ,