Acquisto casa con bonus fiscale: soggetti, requisiti, condizioni

Cos'è il bonus fiscale per l'acquisto casa, chi sono i soggetti che possono fruirne e le condizioni richieste dal decreto sblocca italia

di , pubblicato il
Cos'è il bonus fiscale per l'acquisto casa, chi sono i soggetti che possono fruirne e le condizioni richieste dal decreto sblocca italia

Dal 1 gennaio 2015 arriva il bonus fiscale per l’acquisto della prima casa grazie al DL sblocca Italia. Ecco di cosa si tratta, le condizioni e le info utili. Il bonus per l’acquisto casa del decreto sblocca Italia prevede che per chi acquista dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2017 un immobile a destinazione residenziale è riconosciuto un bonus fiscale pari al 20% del prezzo di acquisto.

Bonus acquisto casa

Il bonus acquisto casa è previsto per tutti gli immobili di nuova costruzione oppure oggetto di interventi di ristrutturazione, ceduto da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie.

Agevolazione fiscale: in cosa consiste

Il bonus consiste nella deduzione dal reddito complessivo pari al 20% del prezzo di acquisto dell’immobile che risulta dall’atto di compravendita. Il limite massimo complessivo di spesa deve essere di 300mila euro. La deduzione deve essere ripartita in 8 quote annuali di pari importo, a partire dal periodo d’imposta nel quale avviene la stipula del contratto di locazione e non è cumulabile con altre agevolazioni fiscali previste dalla legge.

Soggetti beneficiari

L’agevolazione è prevista solo per le persone fisiche e non per chi esercita attività commerciali. Può beneficiarne, non solo chi acquista, ma anche chi sostiene le spese per costruire un immobile a destinazione residenziale sull’area edificabile che già possiede o sulla quale è già stato riconosciuto il diritto di costruire (entro sei mesi dall’acquisto o dal termine dei lavori).

Requisiti immobile e ulteriori condizioni

Per godere del bonus occorre rispettare alcuni requisiti che riguardano:

  • l’immobile deve essere messo in locazione per almeno 8 anni continuativi a canone concordato ( il bonus spetta anche se, per motivi non imputabili al locatore, il contratto di affitto si risolve prima degli 8 anni e ne viene stipulato un altro entro un anno dalla risoluzione del precedente contratto.
    Inoltre il contratto di locazione non può essere stipulato tra genitore e figlio, quindi non devono sussistere rapporti di parentela entro il primo grado tra locatore e locatario)
  •  l’immobile deve essere a destinazione residenziale, e non sia classificato o classificabile nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, non sia quindi un immobile di lusso, signorile o di pregio
  • l’immobile non deve essere ubicato nelle zone che rivestono carattere storico, artistico o di particolare pregio ambientale, in quelle destinate a nuovi complessi insediativi ovvero a nuovi insediamenti per impianti industriali e per usi agricoli
  • l’immobile deve rientrare nella classe energetica alta (A e B).

[fumettoforumright] Potrebbe interessarti anche: Bonus acquisto casa: ecco cosa prevede il DL Sblocca Italia

Argomenti: ,