Accordo Italia-Svizzera: segreto bancario addio per i conti italiani

Addio al segreto bancario in Svizzera per i conti italiani, dopo l'accordo siglato oggi a Milano tra Italia e Svizzera.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
Addio al segreto bancario in Svizzera per i conti italiani, dopo l'accordo siglato oggi a Milano tra Italia e Svizzera.

E’ stato siglato a Milano dal ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, e dalla collega svizzera Eveline Widmer-Schlumpf l’accordo contro la doppia imposizione in materia fiscale e finanziaria, che nei fatti rimuove il segreto bancario delle banche svizzere verso lo stato italiano, consentendo al nostro Fisco di accedere ai conti bancari dei contribuenti del Bel Paese. Questi ultimi potranno, tuttavia, avvalersi della “voluntary disclosure”, la procedura che consentirà loro di mettersi in regola con il Fisco, sanando le eventuali irregolarità, evitando le sanzioni. Visibilmente soddisfatto il ministro Padoan, che ha chiesto che l’Italia abbia il pieno accesso al mercato finanziario elvetico, anche se il punto non è stato inserito formalmente nella road map che i due paesi tenteranno di attuare nella seconda fase. Dello stesso tenore le dichiarazioni della Schlumpf. Per l’Italia si tratta di un enorme passo in avanti nella lotta all’evasione fiscale. Dai dati ufficiosi, ma che dovranno essere confermati con l’attuazione dell’accordo italo-svizzero, pare che sia pari a 120-150 miliardi di euro il monte-depositi degli italiani presso le banche svizzere, sfuggito al pagamento delle imposte in Italia. Con la firma di oggi, la Svizzera uscirà dalla black-list del nostro paese.   APPROFONDISCI – Conti in Svizzera:chi sono gli evasori italiani? Con la lista Falciani stop al segreto bancario Segreto bancario addio. La Svizzera firma intesa con l’Ocse

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Evasione fiscale