Acconto IMU 2021 per turismo e spettacolo: arriva l’esenzione

Stabilimenti balneari, alberghi ed altri immobili del turismo e spettacolo saranno esentati dall’acconto IMU 2021

di , pubblicato il
Stabilimenti balneari, alberghi ed altri immobili del turismo e spettacolo saranno esentati dall’acconto IMU 2021

Al fine di dare un concreto sostegno ai settori del turismo e spettacolo, fortemente colpiti dalle conseguenze dovute all’epidemia Covid-19, con un emendamento alla legge di bilancio 2021, approvato dalla Commissione bilancio della Camera, il legislatore stabilisce l’esenzione della prima rata IMU del 2021 per alcune categorie di attività.

Esenzione acconto IMU 2021 settore turismo: soggetti beneficiari

In dettaglio l’emendamento approvato stabilisce, per ora, l’esenzione dal versamento dell’acconto IMU 2021 (in scadenza il 16 giugno 2021) per i seguenti soggetti:

  • stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, stabilimenti termali
  • alberghi, pensioni e relative pertinenze, agriturismi, villaggi turistici, ostelli della gioventù, rifugi di montagna, colonie marine e montane, affittacamere per brevi soggiorni, case e appartamenti per vacanze, bed & breakfast, residence e campeggi, purché i relativi soggetti passivi siano anche gestori delle attività esercitate
  • immobili in uso da parte di imprese esercenti attività di allestimenti di strutture espositive nell’ambito di eventi fieristici o manifestazioni
  • discoteche, sale da ballo, night-club e simili, a condizione che i soggetti passivi siano anche gestori delle attività esercitate.

A tal fine si incrementa di 79,1 milioni di euro per l’anno 2021 la dotazione dell’apposito Fondo di ristoro ai comuni per le minori entrate derivanti dalle agevolazioni IMU connesse alla pandemia, istituito dall’articolo 177 del decreto Rilancio.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,