Accesso alla pensione: dimissioni e preavviso entro quando?

Entro quando vanno presentate le dimissioni volontarie comprensive di periodo di preavviso al proprio datore di lavoro per accedere alla pensione?

di , pubblicato il
pensione
Buongiorno Dottoressa,
lavoro nel privato ed i miei 42 anni e 10 mesi scadono il 30 settembre 2019, in più avrei da conteggiare la finestra di 3 mesi che mi porterebbe al 31 dicembre 2019.
Entro quando devo inviare le dimissioni, comprendenti il periodo di preavviso, al mio titolare? 30 settembre o 31 dicembre?
Ho sentito troppe versioni differenti provenire dai vari CAF.
Grazie e buon lavoro.

Entro quando le dimissioni?

Essendo un lavoratore del settore privato le dimissioni deve calcolarle sul periodo di preavviso da dare al suo datore di lavoro e riferite al 31 dicembre 2019, se ha intenzione di lavorare anche nei 3 mesi di finestra di attesa.

Una volta raggiunti i requisiti di pensionamento di 42 anni e 10 mesi, infatti, lei potrebbe anche smettere di lavorare se volesse, con la consapevolezza, però, che per i 3 mesi successivi non percepirebbe né stipendio né pensione. Alla luce di questo, quindi, fatto salvo il periodo di preavviso da presentare al suo datore di lavoro obbligatoriamente, è una sua scelta se presentare le dimissioni entro il 30 settembre o entro il 31 dicembre, o entro una qualsiasi data compresa tra il 30 settembre e il 31 dicembre con la consapevolezza che, in ogni caso, entro il 1 gennaio lei debba aver cessato obbligatoriamente la sua attività di lavoro subordinato.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Argomenti: , , ,