730 senza sostituto di imposta, come avere i rimborsi fiscali

Modello 730 senza sostituto di imposta per chi vuole avere i rimborsi fiscali. Ecco tutte le info utili

di , pubblicato il
Modello 730 senza sostituto di imposta per chi vuole avere i rimborsi fiscali. Ecco tutte le info utili

 Modello 730 senza sostituto di imposta anche per il 2014, grazie al quale avere i dovuto rimborsi fiscali. E’ stato inizialmente il decreto del fare, il Dl 69/2013, a introdurre la possibilità di utilizzare il modello 730 anche per i contribuenti titolari di redditi di lavoro dipendente e assimilati, privi di un sostituto d’imposta tenuto a effettuare il conguaglio.

 Modello 730 senza sostituto di imposta anche per il 2014

 Chi ha cessato il proprio rapporto di lavoro e si trova senza un sostituto che possa effettuare le operazioni di conguaglio, potrà avvalersi di un Caf dipendenti o di un professionista abilitato per presentazione del modello 730 all’Agenzia delle Entrate. Se dalla dichiarazione dei redditi, il modello 730, emerge un debito, chi presta l’assistenza fiscale trasmette telematicamente la delega di versamento; oppure consegna l’F24 compilato al contribuente, entro il decimo giorno antecedente la scadenza del termine di pagamento. L’eventuale rimborso sarà, invece, eseguito direttamente dall’Amministrazione finanziaria.

 730 senza sostituto di imposta

 Nel modello 730 2014, nel riquadro “Dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio”, deve essere sbarrata la casella “Mod. 730 dipendenti senza sostituto”.

 730 senza sostituto: i rimborsi fiscali

Dal modello 730 senza sostituto di imposta, le somme che risultano a credito sono rimborsate dall’Agenzia delle entrate. Per aver ei rimborsi fiscali, i contribuenti devono comunicare il codice Iban del conto corrente bancario.

 Per chi non ha comunicato il codice IBAN, si può utilizzare il modello apposito presente sul sito delle entrate ( scaricalo qui nel quale vanno indicati i dati relativi a un conto corrente intestato o cointestato al beneficiario del rimborso.

 Il modello per comunicare l’Iban deve essere presentato dal contribuente direttamente:

  • in via telematica, se è in possesso di pincode,
  • presso un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate, che provvederà ad acquisire le coordinate del conto corrente del richiedente.

[fumettoforumright]

 Se non sono state fornite le coordinate del conto corrente, il rimborso è erogato con metodi diversi a seconda della somma da riscuotere, ossia:

  • per importi inferiori a 1.000 euro, comprensivi di interessi, il contribuente riceve un invito a presentarsi in un qualsiasi ufficio postale dove potrà riscuotere il rimborso in contanti,
  •  per importi pari o superiori a 1.000 euro il rimborso viene eseguito con l’emissione di un vaglia della Banca d’Italia.

 

Potrebbe interessarti anche:

730 “situazioni particolari”, scadenza non rigorosa. Ecco perchè

730 “situazioni particolari”, tutto sulla dichiarazione dei redditi per chi rimane senza lavoro

Argomenti: