730 precompilato. Si parte da oggi, dichiarazione on line con un occhio ai controlli

Il contribuente potrà decidere di accettare il 730 precompilato senza modifiche oppure di rivedere i dati che in base ai documenti in suo possesso devono essere cambiati

di , pubblicato il
730 2022 precompilato Agenzia delle Entrate slitta, ecco da quando il modello sarà disponibile

Da oggi 23 maggio, in tarda mattinata, l’Agenzia delle entrate metterà a disposizione dei contribuenti la dichiarazione precompilata 2022, 730 precompilato e modello Redditi 2022. Con la dichiarazione precompilata 2022, il contribuente potrà dichiarare i redditi prodotti nel 2021. Accedendo all’apposito portale, il contribuente potrà decidere di accettare il 730 precompilato senza modifiche oppure di rivedere i dati che in base ai documenti in suo possesso devono essere cambiati. Il modello Redditi precompilato non può essere accettato senza modifiche.

Ad ogni modo, per inviare la dichiarazione al Fisco si dovrà attendere ancora qualche giorno. Intanto si può iniziare a consultare i dati precariati dal Fisco nonchè il foglio informativo. Nel foglio informativo sono riportati tutti i dati reddituali e di spesa riferibili al contribuente e se gli stessi sono stati utilizzati o meno per determinare il risultato finale della dichiarazione. Il risultato potrà portare ad un debito o ad un credito Irpef. Rispetto a quanto pagato in busta paga nel corso dell’anno.

Il 730 precompilato

Il 730 precompilato ha fatto debutto nel 2015. Col passare degli anni i dati precaricati dal Fisco sono andati via via aumentando. Infatti, con appositi decreti ministeriali, sono stati individuati nuovi soggetti obbligati all’invio dei dati di spesa al Fisco. Dunque, operatori sanitari, università, istituti scolastici, ecc, anno per anno comunicano al Fisco le spese che sono state sostenute dai contribuenti per i servizi ad essi offerti.

Stando ai dati comunicati dal Fisco pochi giorni fa, l’operazione precompilata si sta rivelando un successo.

Ad ogni modo, rispetto agli altri anni, il 730 precompilato così come il modello Redditi precompilato sarà a disposizione solo da oggi 23 maggio. Rispetto al termine ordinario del 30 aprile.

Nello specifico:

  • dal 23 maggio, la dichiarazione precompilata sarà a disposizione dei contribuenti (dichiarazione + foglio informativo);
  • dal 31 maggio 2022 sarà possibile modificare e inviare la dichiarazione (730 e Redditi) o accettare senza modifiche il modello 730 precompilato dall’Agenzia.

Si dovrà attendere la data del 6 giugno 2022, per:

  • inviare il modello Redditi correttivo per correggere e sostituire il 730 o il modello Redditi già inviato o
  • annullare il 730 già inviato e presentare una nuova dichiarazione tramite l’applicazione web.

L’annullamento del 730 deve avvenire entro il 20 giugno 2022 e può essere fatto una sola volta.

Il modello 730 potrà essere inviato entro il 30 settembre. Il modello Redditi entro il 30 novembre.

Le novità sui controlli. Cosa cambia da quest’anno?

Quest’anno cambieranno i controlli sul 730 precompilato.

In particolare, se il 730 precompilato viene presentato direttamente tramite il sito internet dell’Agenzia oppure al sostituto d’imposta:

  • senza effettuare modifiche, non saranno effettuati i controlli documentali sugli oneri detraibili e deducibili che sono stati comunicati all’Agenzia delle entrate;
  • con modifiche che incidono sulla determinazione del reddito o dell’imposta, non saranno effettuati i controlli documentali sugli oneri, comunicati all’Agenzia delle entrate, che non sono stati modificati, mentre sugli oneri comunicati che risultano modificati, rispetto alla dichiarazione precompilata, saranno effettuati i controlli documentali relativamente ai soli documenti che hanno determinato la modifica.

Infine, si ricorda che la dichiarazione dei redditi precompilata sarà disponibile nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate. Per accedere è necessario essere in possesso alternativamente di: credenziali Spid; Carta d’identità elettronica (CIE); Carta nazionale dei servizi (CNS).

Argomenti: , ,