730 precompilato: guida per il contribuente

Guida su tutto quello che c'è da sapere della nuova dichiarazione precompilata.

di , pubblicato il
Guida su tutto quello che c'è da sapere della nuova dichiarazione precompilata.

Il 730 precompilato sarà disponibile dal 15 aprile 2015 sul sito dell’Agenzia delle Entrate.   Con la sperimentazione della dichiarazione precompilata si inizia quest’anno uno scambio dati con il SID che l’Agenzia utilizza già per altri scopi, come ad esempio la lotta all’evasione fiscale.   La dichiarazione precompilata del 2015, sui redditi del 2014, non conterrà le spese deducibili che dovranno essere aggiunte dal contribuente, come ad esempio le spese mediche. Per la modifica del 730 precompilato sarà necessario l’aiuto di un professionista o di un CAF.   Già dal 2016 le spese mediche e gli altri oneri deducibili dovrebbero essere inseriti automaticamente poiché almeno le spese mediche e sanitarie dovrebbero giungere all’Agenzia delle Entrate con il sistema di tessera sanitaria.  

730 precompilato: chi riguarda

Il 730 precompilato riguarda tutti i lavoratori dipendenti e i pensionati che nel 2014 hanno presentato il 730 e che abbiano ricevuto dal proprio sostituto d’imposta la Certificazione Unica 2015.   Sono esclusi dal 730 precompilato i titolari di partita IVA, i minorenni e gli incapaci.   Per i coniugi saranno rese disponibili 2 dichiarazioni precompilate distinte, per la presentazione del 730 precompilato congiunto sarà necessario rivolgersi a un CAF o ad un professionista abilitato.    

730 precompilato: come si scarica

Il 730 precompilato sarà disponibile a partire dal 15 aprile 2015 sul sito dell’Agenzia delle Entrate, sarà possibile, quindi, scaricarlo direttamente o delegando un CAF o un professionista abilitato. Per scaricare il 730 si avrà bisogno di un PIN e una password che si possono ottenere online presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate o per telefono. Per chi già le possiede vanno bene anche le credenziali di accesso ai servizi online INPS.    

730 precompilato: quali i dati presenti?

Il contribuente che scarica il 730 precompilato potrà decidere di accettarlo e presentarlo così com’è oppure potrà decidere di apportarci modifiche.

  Il 730 precompilato contiene i redditi percepiti che possono essere desunti dalla Dichiarazione Unica 2015 ma anche gli oneri deducibili quali premi di assicurazioni sulla vita interessi passivi sui mutui, contributi previdenziali e assistenziali.   Per quanto riguarda terreni e fabbricati, verranno riportati i dati presenti nella dichiarazione dell’anno precedente integrati con le modifiche che risultano al catasto.   Gli oneri diversi, invece, mancano, come ad esempio spese mediche, spese per lo sport dei figli, detrazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie e per interventi di risparmio energetico. Tutti i dati mancanti possono essere inseriti direttamente o con l’aiuto del CAF o di un professionista abilitato.   Se si accetta la dichiarazione precompilata e si consegna così come è va barrata la casella “Dichiarazione precompilata –Accetata” se invece si fanno modifiche o integrazioni va barrata la casella “Dichiarazione precompilata – Modificata”.    

730 precompilato: come si presenta

La presentazione del 730 precompilato può avvenire dal 1 maggio 2015 al 7 luglio 2015 o per via telematica all’Agenzia delle Entrate, presso il proprio datore di lavoro tramite il consulente del lavoro  presso un CAF o un professionista abilitato.   Se si presenta la dichiarazione precompilata così come è non saranno effettuati controlli se si decide di modificarla ci saranno controlli relativi agli oneri deducibili.   Se il contribuente presenta il 730 da solo dopo averlo modificato la responsabilità per eventuali errori sarà soltanto sua, se lo consegna tramite CAF o professionista abilitato la responsabilità per eventuali errori sarà della persona che lo ha compilato. In questo modo se risulterà una conformità infedele il pagamento delle imposte allo Stato, il pagamento di sanzioni e interessi sarà a carico dei centri di assistenza e non del contribuente.    

730 cartaceo

Per quest’anno il contribuente può ignorare se vuole il 730 precompilato decidendo di farsene compilare dai CAF o da professionisti abilitati uno ex novo oppure può presentarne uno compilato autonomamente che è comunque la strada che deve essere intrapresa da tutti coloro che risultano esclusi dalla platea del 730 precompilato , come ad esempio i neo assunti.

Argomenti: