730 precompilato 2022, cosa puoi fare dal 31 maggio e perché non devi sbagliare

Il 31 maggio 2022 è una data importante per il 730 precompilato 2022 (dichiarazione redditi). Cosa fare e perché non sbagliare?

di , pubblicato il
Modello 730

Ci siamo, mancano pochi giorni ancora ed il contribuente italiano potrà accedere al proprio 730 precompilato, Dichiarazione redditi 2022 (anno d’imposta 2021). La data da segnare è il 23 maggio 2022.

Per accedervi, è necessario collegarsi all’area dedicata dell’Agenzia delle Entrate ed inserire le proprie credenziali:

  • SPID
  • CIE (Carta identità elettronica)
  • CNS (Carta nazionale dei servizi).

Possono ancora utilizzare le credenziali rilasciate dall’INPS i cittadini residenti all’estero non in possesso di un documento di riconoscimento italiano (Circolare INPS n. 127 del 12 agosto 2021).

Accedendo alla citata area, il contribuente troverà:

  • il modello 730 precompilato
  • un prospetto con l’indicazione sintetica dei redditi e delle spese presenti nella Dichiarazione redditi 2022 e delle principali fonti utilizzate per l’elaborazione della dichiarazione stessa
  • l’esito della liquidazione delle imposte
  • il modello 730-3 con il dettaglio dei risultati della liquidazione.

Ricordiamo altresì che è possibile accedere al 730 precompilato anche tramite il proprio sostituto che presta assistenza fiscale oppure tramite un CAF o un professionista abilitato.

In questo caso occorre consegnare, ai menzionati soggetti, un’apposita delega.

Il calendario per il 730 precompilato

Fermo restando che l’accesso al precompilato è dal 23 maggio, ci sono altre date da considerare. Tra queste quella da cui è possibile accettare, modificare ed inviare il modello dichiarativo e quella ultima per effettuare l’invio. Di mezzo si inserisce la data da cui è possibile annullare un 730 precompilato già inviato.

In dettaglio, questo il calendario:

  • 23 maggio 2022 – Accesso al 730 precompilato
  • 31 maggio 2022 – Da questa data si può accettare, modificare ed inviare il modello
  • dal 6 giugno 2022 al 20 giugno 2022 – Si piò annullare un 730 inviato
  • 30 settembre 2022 – Scadenza per l’invio del Modello 730 (precompilato o ordinario).

Da precisare è anche l’altra scadenza del 30 novembre 2022. Questo giorno segna l’ultimo per la presentazione della Dichiarazione redditi 2022 (Modello Redditi).

Infatti, nonostante l’Agenzia Entrate metta a disposizione il precompilato, il contribuente ha, comunque, facoltà di utilizzare il Modello Redditi.

Cosa fare dal 31 maggio 2022

E’ dal 31 maggio 2022, dunque, che si potrà procedere con l’accettare, eventualmente modificare, ed inviare il 730 precompilato 2022. A questo proposito, c’è da considerare il vantaggio dell’accettare senza modificare. In particolare, se presentato direttamente o tramite sostituto d’imposta:

  • accettando senza effettuare modifiche, non si subiranno controlli documentali sugli oneri detraibili e deducibili presenti
  • se, invece, sono fatte modifiche che incidono sulla determinazione del reddito o dell’imposta, i controlli controlli documentali sugli oneri saranno fatti solo su quelli oggetto di modifica.

Diverso è il discorso nel caso di precompilato presentato tramite CAF o professionista abilitato. In tale ipotesi, i controlli documentali saranno effettuati nei confronti di questi ultimi.

Da ricordare, per completezza informativa, che un 730 precompilato si considera accettato anche se si fanno modifiche che non incidono sul calcolo del reddito complessivo o dell’imposta. Si pensi al caso in cui si modificano i dati di residenza senza modificare il domicilio fiscale oppure si cambiano i dati del datore di lavoro che deve fare il conguaglio.

Argomenti: ,