730 integrativo e 730 rettificativo: ecco le differenze

Quando va presentato il 730 integrativo e quando quello rettificativo? Ecco le differenze tra i due modelli.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Quando va presentato il 730 integrativo e quando quello rettificativo? Ecco le differenze tra i due modelli.

Dopo la scadenza della presentazione del 730 precompilato il 23 luglio si è placato il tam tam di notizie che riguardavano la dichiarazione precompilata. Per non incorrere in sanzioni in caso di errori esistono, però, altri due tipi di 730 che i contribuenti possono presentare dopo la data di scadenza del modello 730: si tratta del 730 integrativo e del 730 rettificativo. Entrambi i modelli vengono utilizzati per correggere errori commessi nelle presentazione del modello 730 per non rischiare di incorrere in sanzioni. Ma quando si può utilizzare l’uno e quando l’altro? A cosa servono nello specifico questi due modelli ed entro quando possono essere presentati all’Agenzia delle Entrate? Le domande che spesso i contribuenti di pongono sono come rimediare a dimenticanze ed errori una volta inviato il modello 730 all’Agenzia delle Entrate e quanto tempo si ha a disposizione per correggere tali errori o per integrare con spese deducibili o detraibili la dichiarazione dei redditi già presentata. I due modelli di cui parliamo in questo articolo servono, appunto, a correggere errori o a ovviare a dimenticanze ma in alcuni casi va usato il modello 730 integrativo ed in altri il modello 730 correttivo. Nella prossima pagina vediamo nello specifico cosa sono e in che casi vanno utilizzati.  

730 integrativo

Il modello 730 integrativo è un modello che permette al contribuente di provvedere a dimenticanze e omissioni ed in particolare la dichiarazione errata o mancante di spese detraibili e spese deducibili. In caso di presentazione di 730 integrativo i potrà avere o un maggior credito o un minor debito oppure un’imposta invariata. La presentazione del 730 integrativo va presentata dal contribuente entro il 25 ottobre 2015 indicando nel frontespizio “730 integrativo” con il codice 1. Il 730 integrativo va presentato esclusivamente tramite Caf o professionista abilitato.  

730 rettificativo

Il modello 730 rettificativo si presenta nel caso gli errori presenti nel 730 inviato all’Agenzia delle Entrate non dipendano dal contribuente ma da chi ha presentato assistenza fiscale. Compito del contribuente è quello di comunicare in maniera tempestiva l’errore per permettere un’immediata elaborazione di n modello 730 rettificativo. A procedere alla correzione sarà, dunque, il soggetto che ha prestato assistenza fiscale rideterminando gli importi a credito o a debito del contribuente Nel presentare il 730 rettificativo va barrata la casella relativa a tale modello nel frontespizio. Il 730 rettificativo va presentato entro il 10 novembre 2015.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Modello 730