5 x mille 2013, chi e come può accedervi

L'Agenzia delle entrate nella circolare n. 6/2013 individua tutta la procedura per l'accesso al riparto del 5 x mille Irpef

di , pubblicato il
L'Agenzia delle entrate nella circolare n. 6/2013 individua tutta la procedura per l'accesso al riparto del 5 x mille Irpef

5 x mille 2013. Fa il punto sul riparto della quota Irpef del 5 per mille 2013, l’Agenzia delle entrate con la circolare n.6/E del 21 marzo 2013.

5 x mille 2013

 Si prevede in particolare che a partire dal 22 marzo, attraverso il portale telematico dell’Agenzia delle Entrate, è possibile avviare le pratiche per la presentazione delle candidature degli enti coinvolti in attività di interesse sociale al riparto delle quote del 5 per mille per l’esercizio finanziario 2013.

 5 xmille 2013, la circolare delle Entrate

Il documento di prassi delle Entrate ha proprio il merito di illustrare le modalità e i termini degli adempimenti necessari per accedere al beneficio per l’esercizio finanziario 2013 relativamente ai seguenti soggetti: enti del volontariato e associazioni sportive dilettantistiche.

5x mille, come accedere al riparto

Gli enti interessati a partecipare al riparto del contributo del 5 x mille 2013 sono tenuti a presentare apposita domanda di iscrizione all’Agenzia delle entrate. Si sottolinea che le associazioni sportive dilettantistiche ammesse al riparto del cinque per mille sono quelle riconosciute ai fini sportivi dal Comitato olimpico nazionale italiano a norma di legge, che svolgono una rilevante attività di interesse sociale. La domanda di iscrizione in tal caso deve essere presentata all’Agenzia delle entrate esclusivamente in via telematica direttamente dai soggetti interessati abilitati ai servizi telematici e in possesso di pin code, ovvero per il tramite degli intermediari abilitati alla trasmissione telematica secondo le vigenti disposizioni di legge. L’iscrizione è effettuata attraverso l’apposita procedura per la domanda di iscrizione relativa all’esercizio finanziario 2013, utilizzando il software dedicato al “5 per mille” disponibile sul sito della stessa Agenzia. Le domande di iscrizione vanno presentate a partire dal 22 marzo 2013, data di apertura del canale telematico, ed entro il termine del 7 maggio 2013.

 Successivamente alla domanda di iscrizione gli enti del “volontariato” sono tenuti a presentare sempre all’Agenzia delle entrate una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, ai sensi dell’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, che attesta il possesso dei requisiti che danno diritto al contributo. 

5 per mille dichiarazione sostituiva

Le associazioni sportive dilettantistiche devono poi trasmettere la dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi dell’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, all’Ufficio del CONI territorialmente competente. Il termine per la presentazione della dichiarazione sostitutiva è il 1° luglio 2013 (termine prorogato in quanto il 30 giugno 2013 cade di domenica).

 I modelli per la domanda di iscrizione e per la dichiarazione sostitutiva, relativi all’esercizio finanziario 2013, per gli enti del volontariato e per le associazioni sportive dilettantistiche sono pubblicati sul sito dell’Agenzia delle entrate-

 5 x mille, gli elenchi

Entro il 14 maggio 2013, l’Agenzia delle entrate provvede a pubblicare sul proprio sito istituzionale www.agenziaentrate.gov.it i seguenti elenchi degli enti che hanno presentato la domanda di iscrizione al contributo del cinque per mille,  distinti per tipologia:

– elenco degli enti del volontariato

– elenco degli enti della ricerca scientifica e dell’università

– elenco degli enti della ricerca sanitaria

– elenco delle associazioni sportive dilettantistiche.

Argomenti: