10 bonus senza ISEE e come avere anche gli altri senza presentarlo

Bonus senza ISEE anche per il 2022. Tra questi anche l’assegno unico anche se con una particolarità

di , pubblicato il
Nuovi bonus fiscali e contributivi partite IVA, domande solo per quattro Regioni

Anche il 2022 è un anno di bonus per lavoratori e famiglie italiane. Sono circa 10 e oltre quelli che si possono ottenere senza la presentazione dell’attestazione ISEE del nucleo familiare. Dal bonus cultura (diventato carta cultura) al bonus rottamazione Tv; dal bonus acqua al bonus 110: Ci sono poi anche l’assegno unico e il bonus asilo nido.

Vediamo quali sono, dunque, i principali bonus senza ISEE per quest’anno.

Regole particolari per assegno unico e bonus asili nido

Da marzo 2022 il nuovo assegno unico per figli a carico sostituirà le detrazioni per figli a carico fino a 21 anni (e quelle senza limiti di età per figli disabili) e l’assegno familiare per i figli. Sarà pagato mensilmente direttamente dall’INPS al richiedente.

Spetta a tutti i nuclei familiari indipendentemente dalla situazione lavorativa in cui si versa. L’importo spettante dipende dall’ISEE del nucleo familiare. Alla domanda, dunque, bisogna allegare l’attestazione ISEE. Tuttavia, l’assegno unico spetta anche senza ISEE. Ma in questo caso sarà riconosciuto l’importo minimo.

Tra i bonus senza ISEE per il 2022 resta anche quello per l’asilo nido. Si tratta del contributo riconosciuto ai genitori, a fronte del pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati autorizzati. L’importo varia in funzione dell’ISEE minorenni e può arrivare fino ad un massimo di 3.000 euro. Senza ISEE spetta l’importo minimo.

Bonus rottamazione TV e quello per l’acqua potabile

Senza ISEE anche il c.d. bonus acqua potabile (credito d’imposta 50%), ossia quello riconosciuto a fronte di spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e/o addizione di anidride carbonica alimentare, finalizzati al miglioramento qualitativo delle acque per il consumo umano eroga.

L’importo massimo delle spese su cui calcolare l’agevolazione è fissato a:

  • 1.000 euro per ciascun immobile, per le persone fisiche
  • 5.000 euro per ogni immobile adibito all’attività commerciale o istituzionale, per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni e gli enti non commerciali.

Ricordiamo che, la Legge di Bilancio 2022 ha prorogato al 2023 questa agevolazione inizialmente introdotta per il biennio 2021-2022.

Bonus senza ISEE anche quello per la rottamazione TV (rifinanziato dalla legge di bilancio 2022). Si tratta di uno sconto sull’acquisto di un nuovo dispositivo pari al 20% del suo prezzo e fino a un massimo di 100 euro. Per ottenere questo bonus il richiedente dovrà necessariamente rottamare una vecchia televisione non in linea con il nuovo standard di ricezione del digitale terrestre.

Tutti i bonus sulla casa

La legge di bilancio 2022 nel testo definitivo pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ha rimosso la condizione ISEE di 25.000 euro, prevista dal testo iniziale della manovra stessa, per accedere al bonus 110% per lavori fatti sulla casa. Confermati anche gli altri benefici fiscali per interventi edilizi. Dunque, anche per le spese 2022 spettano i seguenti bonus senza ISEE:

  • ristrutturazione
  • ecobonus ordinario
  • sismabonus ordinario
  • bonus facciate
  • 110%
  • bonus barriere architettoniche 75%
  • bonus mobili e bonus verde.

Nei bonus senza ISEE anche la carta cultura

Reso strutturale un bonus senza ISEE rivolto ai giovani. Si tratta del c.d. bonus cultura per i diciottenni, introdotto per la prima volte nel 2016 e poi successivamente prorogato anno per anno finalizzato a promuovere la cultura in ambito giovanile.

Dal 2022, si parla più precisamente di carta cultura ossia una carta elettronica rilasciata a tutti i residenti in Italia al compimento del 18° anno di età. Come in passato, il bonus potrà utilizzarsi per acquistare ad esempio biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche, spettacoli dal vivo, libri, abbonamenti a quotidiani e periodici anche in formato digitale, libri, ecc.

Completano il quadro dei bonus senza ISEE, la carta del docente e l’ecobonus auto.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,