Zignago vetro: il 2018 vede crescita a doppia cifra per tutti gli aggregati economici. Proposto dividendo a 0,36 €

Zignago vetro chiude il 2018 con crescita a doppia cifra per ricavi, Ebitda, Ebit ed utile netto rispettivamente dell'11,7%, del 13,9%, del 21% e del 13,1%.

di , pubblicato il
Zignago vetro chiude il 2018 con crescita a doppia cifra per ricavi, Ebitda, Ebit ed utile netto rispettivamente dell'11,7%, del 13,9%, del 21% e del 13,1%.

I vertici del gruppo Zignago Vetro, operante nella produzione di contenitori di vetro cavo destinati ad alimenti, cosmetici e bottiglie speciali per il mercato del vino e dei liquori, ha approvato il bilancio dell’esercizio 2018.

Il gruppo ha archiviato il 2018 con fatturato in crescita dell’11,7% a 376,5 milioni (rispetto i 337 milioni del precedente esercizio), di cui 146,5 milioni realizzati all’estero (+10,7%) e pari al 38,9% del totale ( contro il 39,3% nel 2017).

L’anno è stato caratterizzato da un contesto di mercato generalmente favorevole in tutti i settori in cui il gruppo è attivo. Sia in Italia che nel più vasto contesto europeo, la richiesta di contenitori vetro cavo per Bevande e Alimenti è apparsa in crescita in tutti i principali segmenti di mercato, grazie al buon andamento dei consumi finali, delle esportazioni e al crescente gradimento degli utilizzatori verso gli imballaggi in vetro. Sulla stessa scia i mercati mondiali della Profumeria hanno avuto un andamento positivo, in particolare nelle fasce più qualificate e soprattutto in quella del lusso. Nella Cosmetica la domanda di contenitori per Skincare e Make up è apparsa in crescita, mentre invece il mercato dei contenitori per smalti, condizionato dal ridotto sell-out ha continuato a mostrare segnali di debolezza.

Sul fronte della gestione operativa, l’Ebitda è progredito del 13,9% a 104,3 milioni rispetto i 91,6 milioni del 2017, con una marginalità al 27,7% (+50 punti base); l’Ebit ha invece registrato un soddisfacente +21% a 64,5 milioni (contro i 53,3 milioni del precedente esercizio), con un ros al 17,1% (+130 punti base).

L’esercizio si è chiuso con un incremento dell’utile netto del 13,1% a 45 milioni (39,8 milioni nel precedente periodo di paragone) nonostante maggiori oneri finanziari netti e perdite su cambi.

Per quanto riguarda la situazione patrimoniale, gli Investimenti tecnici netti effettuati nel 2018 dalle Società del Gruppo Zignago Vetro risultano pari a 94,3 milioni di euro, contro i 66 milioni del 2017. I pagamenti di fornitori di immobilizzazioni sono stati pari a 78,8 milioni di euro  (74,8 milioni nel 2017).

L’indebitamento finanziario netto è salito dai 195,5 di fine 2017 ai 217,1 milioni dell’esercizio sotto esame, dopo la distribuzione di 28,1 milioni di dividendi (riferiti all’esercizio precedente) ed investimenti per 78,8 milioni.

Il free cash flow generato prima degli investimenti si è attestato 79,1 milioni (rispetto i 58,3 milioni dell’esercizio precedente); dopo gli investimenti è risultato pari  a 300 mila €.

Il consiglio di amministrazione ha infine deciso di proporre la distribuzione di un dividendo di 0,36 euro per ognuna delle 87.691.025 azioni in circolazione. Il totale dei dividendi che verranno elargiti è quindi circa pari a 31,57 milioni (in aumento del 12,3%), con un dividend pay-out ratio di circa il 70%.

Argomenti:

I commenti sono chiusi.