Wall Street: apertura in ribasso, ancora dati macro dagli Usa

Avvio tinto di rosso per la borsa di Wall Street nella penultima seduta della settimana

di , pubblicato il
Avvio tinto di rosso per la borsa di Wall Street nella penultima seduta della settimana

Previsioni smentite in apertura di contrattazioni a Wall Street. Nonostante le indicazioni negative dei futures, la borsa Usa ha messo a segno un’apertura di contrattazioni tinta di rosso. Dopo pochi minuti dall’avvio degli scambi, il Dow Jones sta segnando una flessione dello 0,77%, l’S&P 500 è in calo dello 0,87% e il Nasdaq sta perdendo lo 0,53%. Dopo i due dati macro pubblicati nel primo pomeriggio (vendite al dettaglio e richieste settimanali di sussidi di disoccupazione (Vendite al dettaglio Usa oltre le attese ad ottobre), nuovi market mover sono arrivati dagli Usa. Stiamo parlando dell’indice Empire State manifatturiero e dell’indice Philadelphia Fed. Vediamo nel dettaglio. A novembre l’indice manifatturiero redatto dalla Fed di Philadelphia ha segnato un calo a 12,9 punti dai 22,2 del mese precedente, risultando peggiore delle stime del consensus che avevano previsto un calo a 20 punti.

L’indice Empire State, misuratore dell’andamento dell’attività manifatturiera nell’area di New York redatto dalla Federal Reserve NY, ha segnato un aumento a 23,3 punti contro i 20 attesi dal consensus.

Argomenti:

I commenti sono chiusi.