Veneto Banca Popolare di Vicenza: scadenza domande rimborsi da prorogare, obbligazionisti subordinati attendono novità - Finanza e Borsa - InvestireOggi.it Finanza e Borsa – InvestireOggi.it

Veneto Banca Popolare di Vicenza: scadenza domande rimborsi da prorogare, obbligazionisti subordinati attendono novità

L'Adiconsum chiede 60 giorni di proroga sul termine per la presentazione delle domande di rimborso per gli obbligazionisti subordinati

veneto banca popolare di vicenza

La scadenza delle domande per accedere ai rimborsi spettanti agli obbligazionisti subordinati di Veneto Banca e della Banca Popolare di Vicenza dovrebbe essere prorogata rispetto al termine del 30 settembre 2017 ad oggi in vigore. E’ questa l’importante proposta che è stata avanzata da Carlo De Masi, neo presidente Adiconsum. Secondo il responsabile dell’associazione dei consumatori sarebbe opportuno che ci fosse un posticipo della scadenza di 60 giorni in modo tale che tutti gli obbligazionisti subordinati che devono ottenere il rimborso abbiano il tempo per raccogliere tutta la documentazione necessaria per fare la domanda.

L’Adiconsum ha ricordato che “il decreto prevede che il rimborso degli obbligazionisti subordinati venga erogato all’80% dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, mentre il restante  20% sarà coperto da Intesa Sanpaolo“. Alla luce di tale situazione, l’associazione dei consumatori ha richiesto alle istituzioni e a Intesa Sanpaolo di essere coinvolta, insieme alle altre Associazioni Consumatori, nelle operazioni di ristoro dei risparmiatori nonchè nell’analisi delle famiglie in condizioni di grave disagio.

La presa di posizione dell’Adiconsum è la dimostrazione che, nonostante il via libera al salvataggio delle banche venete, operazione possibile grazie ed esclusivamente all’intervento di Intesa Sanpaolo, restano ancora molti nodi da sciogliere. In particolare una delle questione ancora aperte riguarda proprio il rimborso degli obbligazionisti subordinati (Bond subordinati Banche Venete: come ottenere i rimborsi).

 

0 Commenti
 

Commenti

Per inviare un commento devi fare il login.