Veneto Banca – Popolare di Vicenza: indennizzi esenti dal fisco, precisazione su offerta transattiva

di , pubblicato il
Nei giorni scorsi l'Agenzia delle Entrate aveva parlato di

Importanti novità per tutti i vecchi soci di Veneto Banca e della Banca Popolare di Vicenza che hanno aderito all’offerta transattiva. Le due banche venete hanno precisato che le somme versate ai vecchi soci che hanno aderito all’offerta transattiva sono esenti dall’imposizione fiscale al momento dell’erogazione.

In una nota a mezzo stampa che è stata diffusa nella serata di ieri le due banche hanno affermato che: “Sulla base della legislazione fiscale che regola la materia qui in oggetto, l’indennizzo riconosciuto agli azionisti che hanno aderito all’offerta abbia natura risarcitoria e non determini alcun reddito autonomamente e istantaneamente imponibile in capo agli azionisti medesimi. In coerenza, non è stato operata alcun tipo di ritenuta al momento dell’erogazione dell’indennizzo“.

La nota delle due banche venete è arrivata dopo che dall’Agenzia delle Entrare era arrivato un chiarimento interpretativo che aveva gettato nel panico gli ex soci che avevano aderito all’offerta transattiva. Il Fisco, infatti, aveva sostenuto che le somme ricevute dai soci a titolo di ristoro erano “tassabili in capo al ricevente” (Banca Popolare di Vicenza pagherà 9 euro per azione, risultati definitivi offerta transattiva).

Argomenti: , , , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.