Veneto Banca Popolare di Vicenza: fondi private equity in soccorso? Ultime notizie su piano salvataggio

di , pubblicato il
Atlas, Centerbridge e Warburg Pincus si erano già fatte avanti un anno fa ma la loro offerta per comprare Veneto Banca e la Popolare di Vicenza era stata giudicata bassa

Chi salverà Veneto Banca e Banca Popolare di Milano? La recente richiesta della Commissione Europea di trovare investitori privati disposti a sganciare un miliardo di euro, ha complicato il cammino verso l’approvazione del piano di salvataggio delle due banche venete (aumento di capitale precauzionale e successiva fusione). Dopo che il fondo Atlante ha fatto sapere in modo ufficiale di non essere disposto ad intervenire (Veneto Banca Popolare di Vicenza, Atlante gelida su aumento capitale: “no ad altri investimenti”), a ritornare sulla scena sono stati i vecchi rumors su un possibile interesse da parte dei fondi di private equity. Fermo restando che tali indiscrezioni sono da prendere con le pinze, non fosse altro per la situazione quasi disperata delle due banche venete, i nomi che in queste ore stanno rimbalzando sono sempre gli stessi e ossia Atlas, Centerbridge e Warburg Pincus.

Come ricorderanno i nostri lettori più attenti si tratta dei tre fondi che a metà 2016 (ossia un anno fa) si erano dichiarati disposti a comprare Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza e, con questa finalità, avevano messo sul piatto qualcosa come 1 miliardo di euro (rumor, in realtà, mai confermato). L’offerta dei fondi era stata rifiutata poichè ritenuta troppo bassa e non congrua. Oggi la salvezza delle due banche venete potrebbe tornare a passare proprio da questi fondi.

Secondo alcuni investitori, se al passo in avanti dei fondi si combinasse una posizione più morbida da parte dell’Europa (con conseguente sconto sull’impegno privato richiesto: Popolare di Vicenza – Veneto Banca: il Tesoro punta a uno sconto? Ultime notizie dopo aut aut europeo), allora forse ci sarebbe una possibilità di trovare una via di uscita da una situazione che è sempre più pesante.

L’intervento dei fondi di private equity viene però guardato con molta riserva dalla maggioranza degli osservatori secondo i quali uno scenario simile, da miracolo, avrebbe ben poche possibilità di concretizzarsi.

Argomenti: , , , , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.