Veneto Banca – Popolare di Vicenza: dossier non è avanti ma la Vestager ha comunque fiducia

di , pubblicato il
La soluzione della crisi di Veneto Banca e della Banca Popolare di Vicenza non è ancora vicina ma il clima generale resta comunque positivo

A che punto è il dossier relativo al salvataggio di Veneto Banca e dalla Banca Popolare di Vicenza? Dopo che nei giorni scorsi erano rimbalzate dalle indiscrezioni su presunte ultime novità in merito alle richiesta dell’Europa, adesso è stato il  commissario alla Concorrenza della UE Margrethe Vestager a prendere la parola. La Vestager, in una intervista rilasciata a La Stampa, ha riportato l’orologio indietro nel tempo. Il commissario, infatti, ha affermato che sulle banche venete il dossier non è ancora “così avanti” ma ha anche evidenziato che “l’approccio di tutti i partecipanti i comunque costruttivo”. Le parole delle Vestager lasciano intendere che ancora c’è tanto da fare prima di arrivare alla risoluzione di una matassa che appare sempre molto complicata.

Non bisogna infatti dimenticare che la scorsa settimana tante indiscrezioni di stampa avevano prospettato la possibilità che l’Europa fosse pronta a chiedere un maggiore impegno dei privati nel piano di rilancio delle due banche venete (Veneto Banca Popolare di Vicenza: serve 1 mld dai privati per l’UE, ultime notizie su aut aut europeo).

Più in generale c’è da rilevare che non sono solo le mosse dell’Europa a tenere con il fiato sospeso gli investitori delle due banche venete. Quando il capitolo risarcimenti, infatti, sembrava essere chiuso, ecco che sono arrivate alcune novità su quello che viene definito come il “pasticcio” della tassazione (Risarcimenti Popolare Vicenza e Veneto Banca: il gran pasticcio della tassazione).

Argomenti: , , , ,