Veneto Banca BpVi: modello MPS per cartolarizzazione NPL? Ultime notizie sulle strategie in atto

di , pubblicato il
Le ultime indiscrezioni di stampa sul deconsolidamento degli NPL delle banche venete ripropongono lo schema Monte dei Paschi

In assenza di novità sul salvataggio di Veneto Banca e della Banca Popolare di Vicenza, l’attenzione dei mezzi di informazione è tornata ad essere rivolta al piano di smaltimento dei credit deteriorati delle due banche venete (Banche venete: Intesa Sanpaolo in campo per Veneto Banca e BpVi? Ipotesi e condizioni di uno scenario risolutivo).

Secondo Milano Finanza, è ipotizzabile pensare che Veneto Banca e la Popolare di Vicenza possano seguire l’esempio di Monte dei Paschi per quello che riguarda il deconsolidamento degli Npl. Più nello specifico è giudicato altamente probabile, sulla base di molte indiscrezioni di stampa, che possa essere replicato lo schema utilizzato per il Monte dei Paschi per quello che riguarda la cartolarizzazione delle tranche junior e mezzanine.

Nell’ambito quell’operazione il Fondo Atlante 2 (che, ricordiamolo, ha ancora una dotazione di 1,7 miliardi di euro, di cui 800-900 milioni destinati alla banca toscana) dovrebbe mettere sul piatto qualcosa come 450 milioni. Analogamente anche per quello che riguarda la cartolarizzazione delle tranche junior ed eventualmente mezzanine di Veneto Banca e della Popolare di Vicenza, Atlante 2 dovrebbe intervenire con altri operatori di mercato. Il problema, su questo punto, è che la freddezza degli operatori verso il salvataggio delle banche venete è oramai consolidata.

Argomenti: , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.