Veneto Banca BpVi, Mion ammette: “siamo nelle mani di Padoan”, ultime notizie su ipotesi dimissioni

di , pubblicato il
Mion ha seccamente smentito le indiscrezioni di stampa relative alle possibili dimissioni del CdA di Veneto Banca e della Popolare di Vicenza

In una intervista rilasciata al Mattino di Padova, il presidente di Banca Popolare di Vicenza, Gianni Mion, ha categoricamente escluso ogni ipotesi di dimissioni del Consiglio di amministrazione. Riferendosi alle indiscrezioni di stampa su un possibile passo indietro del CdA a seguito del recente aut aut arrivato da Bruxelles sul coinvolgimento dei privati per un ulteriore miliardo, il manager ha affermato che non si è mai e poi mai parlato di dimissioni.

Nella stessa intervista, Mion ha anche ribadito che la linea di Veneto Banca e della Banca Popolare di Vicenza è la stessa del ministro del Tesoro Padoan. “Noi siamo totalmente allineati con Padoan, siamo nelle sue mani. Ci ha chiesto fiducia e non vi sono ragioni per dubitarne. Abbiamo avuto un lungo incontro con il ministro del Tesoro e le sue posizioni, rese pubbliche, sono nette. Il ministro sta seguendo con grande attenzione la vicenda e ci rimettiamo a lui” ha affermato Mion.

Ricordiamo che lo stesso ministro Padoan è intervenuto ieri per gettare acqua sul fuoco affermando che l’ipotesi bail-in di almeno una tra Veneto Banca e la Popolare di Vicenza (Veneto Banca Popolare di Vicenza: sacrifici per azionisti e obbligazionisti istituzionali, tutela per correntisti).

Argomenti: , , ,