Vendite sulle banche, Intesa Sanpaolo e Unicredit tornano a soffrire

Il Ftse Mib consolida il segno negativo ma STM e Recordati restano positive

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il Ftse Mib consolida il segno negativo ma STM e Recordati restano positive

Finale di seduta pesante per la borsa di Milano. A Piazza Affari il Ftse Mib ha ormai cancellato il segno verde presente fino a inizio pomeriggio e si sta muovendo in ribasso. Il Ftse Mib, in questo momento, registra un calo dello 0,61%. Ad appesantire il paniere di riferimento sono le quotate del settore bancario con Intesa Sanpaolo che nelle fasi finali della seduta segna un calo del 3,74%. Forte ribasso anche per Azimut che si sta avvicinando alla chiusura con una flessione del 3,61% (Azimut: Timone Fiduciaria sale al 24,2%, titolo crolla in borsa) e per Unicredit che si avvia a chiudere a -3,2% il giorno dopo la secca smentita alle indiscrezioni sull’ipotesi fusione con SocGen  (Fusione Unicredit SocGen: i francesi stroncano tutte le indiscrezioni).

Sul fronte opposto ai bancari si stanno posizionando STM e Recordati con la seconda che è stata addirittura sospesa per eccesso di rialzo (Recordati sospesa per eccesso di rialzo. Ecco cosa spinge il rally).

Argomenti: Borsa Milano