Vendite su Rcs: lunedì il patto di sindacato per l’aumento di capitale

Al gruppo urge al più presto un aumento di capitale: 400 milioni di euro subito sembrano non sufficienti e il patto di sindacato è diviso. Titolo a picco a Piazza Affari

di Carlo Robino, pubblicato il

Negativa e in netta controtendenza la seduta di Rcs a Piazza Affari. Il gruppo che edita Il Corriere della Sera lunedì riunirà il patto di sindacato in vista dell’aumento di capitale da 600 milioni di euro, di cui 400 da apportare entro luglio. La riunione del gruppo di potere che di fatto ha in mano Rcs servira’ per fare il punto sull’atteggiamento dei singoli soci rispetto alla ricapitalizzazione ormai sempre più urgente. Un aumento in prima battuta da 400 milioni viene ritenuto insufficiente dalle banche così le posizioni all’interno e all’esterno del patto sono al momento differenziate. Lunedì si discuterà anche del rifinanziamento del debito residuo da 600 milioni di euro che sembra però sempre più difficile da sostenere vista le deboli prospettive del settore. Alla riunione di lunedì seguirà poi il (entro il 15 aprile) la convocazione dell’assemblea Rcs: è possibile che il cda si riunisca domenica 14. Su questo quadro Rcs cede il 4,89% a 0,875 euro per azione.

Argomenti: Borsa Milano, Rcs MediaGroup