Vendite su Enel, Romania e Spagna appesantiscono il titolo

di , pubblicato il

Enel perde quota a Piazza Affari sulle novità provenienti da Romania e Spagna. Nel Paese dell’Est Europa Enel ha deciso di abbandonare il progetto nucleare con il gruppo elettrico che ha manifestato la volontà di cedere la partecipazione detenuta in EnergoNuclear (9,15% del capitale). Nessun problema per quanto riguarda gli eventuali acquirenti: secondo accordi prestabiliti la società statale Nuclearelectrica è legalmente tenuta ad acquistare le quote messe in vendita dai soci di EnergoNuclear. Anche il colosso lussemburghese ArcelorMittal sembra propenso a dismettere il suo 6,2%. Per quanto riguarda la Spagna invece si accentua il rischio regolatorio per Endesa (controllata da Enel) dopo che le tariffe elettriche sono state considerate troppo elevate per l’Autorità alla Concorrenza. Su questo quadro Enel viaggia in controtendenza a Milano cedendo lo 0,32% a 3,086 euro per azione.

 

Argomenti: ,