Vendite al dettaglio Italia in ribasso a luglio

Il Ftse Mib passa in negativo a metà mattinata: delusione per le vendite al dettaglio dell'Italia

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il Ftse Mib passa in negativo a metà mattinata: delusione per le vendite al dettaglio dell'Italia

Indicazioni negative dall’economia dell’Italia. Le vendite al dettaglio relative al mese di luglio hanno registrato un calo, rispetto al mese precedente, dello 0,1% in valore e dello 0,2% in volume. Su base annua le vendite al dettaglio hanno rimediato una flessione dello 0,6% contro il precedente +1,4%. Scrive l’Istat che “a luglio il comparto dei beni non alimentari registra un calo tendenziale delle vendite che coinvolge gran parte dei settori, con poche eccezioni, tra le quali emerge quella relativa alle vendite di Elettrodomestici, radio, tv e registratori, aumentate del 5,1%. In crescita, seppure più contenuta, anche Dotazioni per l’informatica, telecomunicazioni, telefonia (+1,5%) e Utensileria per la casa e ferramenta (+0,6%)”.

Il Ftse Mib, anche in scia alla flessione delle vendite al dettaglio, segna un ribasso dello 0,12%.

Argomenti: Macroeconomia