Vendita La7: Della Valle dietro il rinvio di Telecom?

L'indiscrezione stampa delinea la candidatura di un nuovo pretendente per La7.

di Carlo Robino, pubblicato il

Cosa ha spinto Telecom a decidere di rinviare ulteriormente la vendita di La7? Come ha spiegato ieri sera il consigliere di amministrazione di Telecom, Tarek Ben Ammar, non sono bastate 7 ore di riunione fiume. “Le priorità erano altre” ha spiegato l’imprenditore franco-tunisino. Ed infatti La Repubblica,  in un articolo uscito stamattina, scrive che il timore principale della società guidata da Franco Bernabè sarebbe il taglio del merito creditizio da parte delle agenzie di rating. Secondo il quotidiano, nel board riunitosi ieri si sarebbe parlato di un negoziato in corso con soggetti finanziari per scongiurare la sciagurata ipotesi. Ricordiamo infatti che, pur essendo calato (Telecom Italia, aumentano i ricavi e cala il debito nel 2012), il debito del colosso tlc si attesta in 28 miliardi perciò sembra improbabile che Telecom possa snobbare la dismissione delle reti televisive gestite dalla controllata TI Media. Secondo la Repubblica, oltre a voler spuntare offerte economiche più interessanti (Vendita La7: le offerte sul tavolo del cda Telecom), la società avrebbe preso tempo per l’interessamento dell’ultim’ora del proprietario di Tod’s, Diego Della Valle. L’imprenditore marchigiano, contattando direttamente il presidente Franco Bernabè, avrebbe infatti avanzato l’idea di formare una cordata comprensiva di una decina di imprenditori di successo in grado di offrire un assetto azionario stabile a La7. Della Valle attratto quindi dal business televisivo? Difficile da credere visto che l’emittente ha chiuso il 2012 in perdita di 100 milioni e necessità di un massiccio piano di rilancio, così La Repubblica spiega che l’imprenditore marchigiano, mosso da velleità politiche, punti piuttosto a non far cadere La7 in mano a Urbano Cairo o Claudio Sposito, considerati a torto o a ragione, personaggi vicini a Silvio Berlusconi. Insomma se l’indiscrezione fosse vera, ci sarebbe da aspettare ben più di una settimana per conoscere l’esito del’operazione.

Argomenti: Borsa Milano, Telecom Italia Media