Utility: quali azioni trarranno vantaggio da governo Lega-5 Stelle?

Il titolo Enel dall'inizio delle trattative tra Lega e Movimento 5 Stella ha perso l'8%: è un chiaro segnale per gli investitori

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il titolo Enel dall'inizio delle trattative tra Lega e Movimento 5 Stella ha perso l'8%: è un chiaro segnale per gli investitori

Secondo uno studio condotto Filippo Diodovich e Vincenzo Longo di IG le azioni delle utility reagiranno in modo diverso all’oramai certo nuovo governo Lega 5 Stelle. In particolare a trarre i maggiori vantaggi potrebbero essere quelle utility legate alle rinnovabili come Erg, Alerion Clean Power e Falck Renewables mentre ad avere svantaggi potrebbero essere le società più tradizionali come ad esempio Enel. Per quello che riguarda queste ultime, gli analisti vedono possibile perdite di quote a causa della discesa delle bollette domestiche.

I segnali per una evoluzione di questo tipo ci sono tutti. Dal giorno di inizio delle trattative tra la Lega e il 5 Stelle, il titolo Enel ha segnato un ribasso dell’8%, A2A del 10% e Terna del 5%. “Ricordiamo, tuttavia, che molte di queste aziende hanno già avviato un processo per espandere le attività sulle energie rinnovabili, anche se le tempistiche sono piuttosto lunghe” hanno precisato gli esperti di IG.

Argomenti: Settore Utility

I commenti sono chiusi.