USA: ISM manifatturiero e PMI manifatturiero a due velocità a novembre

A novembre il PMI del settore manifatturiero risulta in espansione ed oltre le attese, mentre l'ISM manifatturiero registra un valore in contrazione e peggiore delle stime. A seguire i numeri.

di , pubblicato il
A novembre il PMI del settore manifatturiero risulta in espansione ed oltre le attese, mentre l'ISM manifatturiero registra un valore in contrazione e peggiore delle stime. A seguire i numeri.

L’ISM manifatturiero USA viene elaborato dall’Institute of Supply Management tramite un’indagine mensile condotta presso oltre 400 aziende in 20 diversi comparti della manifattura  e su 50 stati americani.

Da soldionline si apprende che vengono effettuate dieci domande per tre possibili risposte: cresce, diminuisce o resta uguale rispetto al mese precedente.

Le domande riguardano: nuovi ordini, produzione, occupazione, tempi di consegna dei fornitori, scorte, prezzi pagati ai fornitori, scorte dei clienti, ordini inevasi, nuovi ordini dall’estero, importazioni. Per ogni domanda viene elaborato un indice. L’indice PMI risulta da una media pesata dei risultati delle prime cinque domande. Le altre cinque aggiungono ulteriori spunti alla comprensione della dinamica del settore manifatturiero.

Detto ciò il PMI manifatturiero degli USA a novembre si attesta a 52,6 punti, in salita rispetto ai 52,2 punti della stima flash.

L’indice ISM manifatturiero risulta invece in contrazione a 48,1 punti (dallo scorso agosto), in lieve frenata rispetto ai 48,3 punti di ottobre e peggiore delle stime a 49,2 punti

Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.