Unicredit: UniCredit Bank Hungary cede 28 milioni di crediti problematici

La controllata UniCredit Bank Hungary ha concluso con EOS Faktor Zrt  un accordo per la cessione pro-soluto di un portafoglio di mutui residenziali, crediti non garantiti e scoperti di conto per un valore lordo di 28 milioni di Euro.

di , pubblicato il
La controllata UniCredit Bank Hungary ha concluso con EOS Faktor Zrt  un accordo per la cessione pro-soluto di un portafoglio di mutui residenziali, crediti non garantiti e scoperti di conto per un valore lordo di 28 milioni di Euro.

Nuova tornata di cessioni di crediti problematici per UniCredit. L’istituto ha reso noto che la sua controllata UniCredit Bank Hungary ha concluso con EOS Faktor Zrt  un accordo per la cessione pro-soluto di un portafoglio di mutui residenziali, crediti non garantiti e scoperti di conto. Il portafoglio riguarda solamente crediti derivanti da contratti di finanziamento regolati dal diritto ungherese per un ammontare – al lordo delle rettifiche di valore – di circa 28 milioni di Euro (HUF 9,0 miliardi).

UniCredit Bank Hungary ha inoltre raggiunto un accordo triennale con EOS Faktor Zrt. per la cessione di nuovi flussi ad NPL nel segmento dei mutui residenziali, credito al consumo non garantito, crediti SME predefiniti e scoperti di conto.

L’istituto guidato da Jean Pierre Mustier, nella nota, ricorda inoltre che la cessione del portafoglio costituisce parte dell’attuale strategia di UniCredit di riduzione delle esposizioni deteriorate. L’impatto verrà recepito nel bilancio UniCredit del secondo trimestre 2019.

Argomenti:

I commenti sono chiusi.