Unicredit: prende piede progetto Sandokan 2 su NPE immobiliari

Unicredit ha comunicato di aver esteso il progetto "Sandokan", ora "Sandokan 2", con  Pimco, il gruppo Gwm e il servicer Aurora Recovery Capital (AREC) su circa 3 miliardi di NPE (Non Performing Exposure) immobiliari dal valore nominale lordo di circa 2 miliardi.

di , pubblicato il
Unicredit ha comunicato di aver esteso il progetto

Unicredit ha comunicato di aver esteso il progetto “Sandokan”, ora “Sandokan 2”, con  Pimco, il gruppo Gwm e il servicer Aurora Recovery Capital (AREC) relativo a NPE (Non Performing Exposure) immobiliari dal valore nominale lordo di circa 2 miliardi, importo che si va ad aggiungere ai circa 1,3 miliardi di crediti rientranti nell’accordo originario firmato alla fine del 2016.

Dato il successo della prima operazione il progetto è stato voluto estendere.

Cosa prevede l’accordo

In base a tale accordo (siglato ieri, 5 giugno 2019) è stato stabilito che la gestione e le attività di special servicing relative al portafoglio Sandokan 2 saranno affidate  ad Aurora Recovery Capital (AREC), special servicer partecipato da Finance Roma, GWM e PIMCO che vanta un track record unico e comprovato nella gestione di NPEs immobiliari, con l’obiettivo di migliorare l’efficacia della gestione dei finanziamenti immobiliari a medio e lungo termine.

Attualmente l’operazione non implicherà per UniCredit il deconsolidamento del portafoglio ma ciò non è escluso in futuro.

I crediti saranno trasferiti in più tranche successive, con il primo trasferimento previsto  per metà giugno 2019, a Yanez SPV, il veicolo di cartolarizzazione del programma Sandokan.

 

 

Argomenti:

I commenti sono chiusi.