Unicredit: precisazione su offerte per cessione Pioneer

Unicredit precisa in merito alle voci riportate dalla stampa in merito alla vendita di asset

di , pubblicato il
Unicredit precisa in merito alle voci riportate dalla stampa in merito alla vendita di asset

Unicredit ha reso noto di aver ricevuto alcune offerte per la cessione di Pioneer precisando però che tali offerte potrebbero anche tradursi in un nulla di fatto. La banca piazza Gae Aulenti ha infatti sottolineato che saranno avviate delle trattative con i soggetti che hanno presentato delle offerte (tra cui la cordata Poste Italiane, Anima Holding e Cassa Depositi e Prestiti:Cessione Pioneer: Poste Italiane, Anima e CDP presentano offerta, ecco i dettagli) fermo restando che non c’è certezza alcuna che tali trattative possano portare ad alcuna transazione né certezza in relazione alle condizioni alle quali l’operazione di cessione potrà procedere.

La big del settore bancario ha ricordato di aver intrapreso, come annunciato in data 11 luglio 2016, “una profonda revisione strategica a livello di Gruppo, che riguarderà tutte le principali aree della banca al fine di rafforzare e ottimizzare la dotazione di capitale del Gruppo, migliorarne la redditività, garantire una continua evoluzione delle attività di business e mantenere la flessibilità necessaria a cogliere tutte le opportunità di generazione di valore. L’esito di tale revisione, sarà comunicato a Londra durante il Capital Markets Day, il 13 dicembre 2016“. Per quanto riguarda Pioneer Investments, la banca. come detto, ha specificato che “non vi è alcuna certezza che queste trattative possano portare ad alcuna transazione né certezza in merito alle condizioni alle quali tale operazione possa procedere. Ulteriori dichiarazioni saranno effettuate se e quando necessario“.

Unicredit a Piazza Affari sta segnando una flessione dell’1,47%.

Argomenti: ,