Unicredit in profondo rosso: quotazioni ai minimi da dicembre 2016

Bancari nel baratro a Piazza Affari: anche Unicredit finisce in asta di volatilità per eccesso di ribasso

di Enzo Lecci, pubblicato il
Bancari nel baratro a Piazza Affari: anche Unicredit finisce in asta di volatilità per eccesso di ribasso

Unicredit nel baratro delle vendite a Piazza Affari. La big del settore bancario, in sofferenza fin dall’apertura delle contrattazioni per effetto dell’andamento dello spread Btp Bund, è stata sospesa per eccesso di ribasso. In questo momento il titolo sta segnando un ribasso teorico del 5%. In pratica, a causa delle forti vendite, la quotazione Unicredit è crollata ai minimi dal 13 dicembre 2016. Da inizio anno le azioni Unicredit hanno subito un deprezzamento del 24%. Unicredit non è il solo titolo che sta soffrendo oggi. Il Ftse Mib registra infatti un calo del 2,35%  tutti i bancari sono alle prese con forti difficoltà. In particolare Banco Bpm, a sua volta finita in asta di volatilità (Banco BPM sospesa per eccesso di ribasso), sta perdendo il 6%, Ubi Banca il 5,16% e Mediobanca il 4,7%.

Argomenti: Unicredit