Unicredit e Generali verso uscita dall’Euro Stoxx 50? (indiscrezioni)

di , pubblicato il
Euro Stoxx 50

Secondo alcune indiscrezioni di stampa apparse su Bloomberg, la revisione della composizione del paniere Euro Stoxx 50, prevista per fine settembre, potrebbe riservare una serie di sorprese.

Bloomberg, citando LBBW, ha rivelato che Adidas e Ahold Delhaize avrebbe maturato i requisiti per entrare nel prestigioso paniere. L’ingresso di questi colossi potrebbe avvenire solo a seguito dell’uscita di altre grandi realtà. I nomi fatti da Bloomberg a tal riguardo sono quelli di Carrefour e Unicredit. Ad oggi il gruppo francese è al al 29imo posto e il colosso bancario italiano al 33esimo. A rischio, inoltre, ci sarebbe anche Generali nel caso di ulteriori nuovi ingressi oltre ai già citati. Il nome di Generali non è nuovo in questo genere di indicrezioni. Il titolo del Leone di Trieste, infatti, era già crollato a metà agosto a causa dei rumors su un possibile addio all’Euro Stoxx 50  (Generali in forte rosso: ecco le indiscrezioni che fanno paura)

I cambi nell’Euro Stoxx 50 sarebbero determinati dagli stessi criteri di composizione del paniere. L’Euro Stoxx 50 è formato dalle 40 maggiori società mentre le altre 10 azioni sono scelte tra quelle meglio classificate dal 41esimo al 60esimo posto. L’inserimento nell’Euro Stoxx 50 avviene sulla base di una valutazione riguardante sua il free float che il market cap.

 

La reazione a Piazza Affari

A Piazza Affari, intanto, Unicredit sta segnando una progressione del 2,11% grazie alle indiscrezioni su una possibile maxi cessione di Npl (Unicredit scala il Ftse Mib. Verso la cessione di 20 mld di NPL?). Segno verde anche per Generali che avanza del 2%. Il Ftse Mib, intanto, si sta avvicinando al giro di boa delle 13,30 con un balzo dell’1,8%.

Argomenti: ,