Unicredit e Intesa accelerano dopo asta Btp

Rendimenti ai minimi dall'introduzione dell'euro e così ne approfittano i bancari. Bene anche BPM.

di Carlo Robino, pubblicato il

I principali titoli del comparto finanziario trovano un nuovo spunto e incrementano in rialzi a Piazza Affari. Il positivo collocamento di bond da parte del Tesoro (Asta Ctz e Btp€i, in ribasso i rendimenti) ha infatti scatenato gli acquisti su Unicredit e Intesa Sanpaolo. Palazzo Cordusio in questo momento sale del 3,06% circa a 4,2880 euro mentre Cà de Sass avanza del 2,92% . Bene anche BPM che registra un +1,30%. Sul titolo del banca popolare lombarda influisce la candidatura proposta da Andrea Bonomi  per l’integrazione del consiglio di sorveglianza: si tratta del giurista Giovanni  Maria Flick. BPM ha comunicato che gli altri candidati sono Giacinto Sarubbi, Flavia Minutillo e Roberto Fusilli.

Argomenti: Banca Popolare di Milano, Borsa Milano, Intesa Sanpaolo, Unicredit