Unicredit: con BEI €250 mln a sostegno delle PMI

UniCredit e Banca Europea per gli Investimenti (BEI) continuano a supportare l'economia reale, destinando nuova finanza a favore di PMI italiane, con focus sui settori dell'agricoltura, della bioeconomia e delle energie rinnovabili.

di , pubblicato il
UniCredit e Banca Europea per gli Investimenti (BEI) continuano a supportare l'economia reale, destinando nuova finanza  a favore di PMI italiane, con focus sui settori dell'agricoltura, della bioeconomia e delle energie rinnovabili.

UniCredit e Banca Europea per gli Investimenti (BEI) continuano a supportare l’economia reale con nuove risorse destinate al finanziamento delle imprese italiane a piccola e media capitalizzazione, e con focus sui settori dell’agricoltura, della bioeconomia e delle energie rinnovabili.

In base agli accordi sottoscritti verranno messi sul piatto, a favore delle imprese, 250 milioni di euro.

In particolare, queste sono le due linee di finanziamento concordate con BEI:

  • 100 milioni saranno destinati alle piccole e medie imprese con meno di 250 dipendenti e alle imprese Mid-Cap con meno di 3.000 dipendenti, operanti nei settori dell’agricoltura e della bioeconomia. UniCredit, che seleziona i progetti e gestisce i finanziamenti alle aziende, può arrivare a coprire con fondi BEI fino a 12,5 milioni di euro in caso di progetti di investimento con valore inferiore a 25 milioni di euro, e fino al 50% per progetti di investimento compresi tra 25 e 50 milioni di euro. Almeno il 10% del prestito sarà destinato ai giovani agricoltori di età inferiore a 41 anni. La banca raddoppierà la linea di credito BEI con risorse proprie, portando quindi a 200 i milioni a disposizione delle imprese.
  •  50 milioni di euro saranno destinati al finanziamento di progetti  di piccole e medie dimensioni sul territorio italiano, riguardanti principalmente i settori delle energie rinnovabili, dell’efficienza energetica e dei biocarburanti. In tal caso, il finanziamento può arrivare a coprire con fondi BEI fino al 75% dei costi di investimento di ciascun progetto.

I prestiti finanzieranno nuovi progetti, e avranno durata massima 12 anni per i settori dell’agricoltura e della bioeconomia, di 18 anni per i settori delle energie rinnovabili.

Negli ultimi cinque anni le risorse BEI che UniCredit ha destinato alle imprese in Italia ammontano a circa cinque miliardi, con più di 4.000 progetti finanziati.

Argomenti:

I commenti sono chiusi.