Unicredit: collocato per 1,25 mld un benchmark tier 2

UniCredit comunica il lancio di un benchmark Tier 2, emesso per 1,25 mld e con scadenza a 10 anni, rimborsabile anticipatamente dopo 5 e che paga una cedola del 2% per i primi 5 anni

di , pubblicato il
UniCredit comunica il lancio di un benchmark Tier 2, emesso per 1,25 mld e con scadenza a 10 anni, rimborsabile anticipatamente dopo 5 e che paga una cedola del 2% per i primi 5 anni

UniCredit comunica il lancio, oggi, di una nuova emissione benchmark subordinata della tipologia Tier 2 con scadenza a dieci anni, rimborsabile anticipatamente dopo cinque. L’ammontare emesso è pari a 1,25 miliardi di Euro e rappresenta la terza emissione in formato Tier 2 del 2019

Il prestito paga una cedola del 2,00% per i primi 5 anni e ha un prezzo di emissione pari a 99,783%, equivalente ad uno spread di 240 punti base sopra il tasso swap a 5 anni.

Qualora l’emittente decidesse di non esercitare l’opzione call, la cedola per il successivo periodo fino a scadenza verrebbe rideterminata sulla base del tasso swap a 5 anni alla fine del quinto anno, aumentato dello spread iniziale.

L’operazione ha incontrato una forte domanda da più di  200 investitori istituzionali, in prevalenza fondi con l’82% dell’allocazione finale, e ordini per quasi 3 miliardi di euro con la seguente ripartizione geografica: UK (36%), Francia (24%), Italia (16%) seguite da Germania/Austria (8%).

Il titolo rientra nel Programma Euro Medium Term Notes dell’emittente e, in ragione dello status subordinato, ha i seguenti rating attesi: Baa3 (Moody’s) / BB+ (S&P) / BBB- (Fitch).

 

Argomenti:

I commenti sono chiusi.