UniCredit cede un portafoglio di crediti in sofferenza verso piccole/medie imprese

Il Portafoglio comprende crediti derivanti da contratti di finanziamento regolati dal diritto italiano per un valore di circa 1,09 miliardi

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Il Portafoglio comprende crediti derivanti da contratti di finanziamento regolati dal diritto italiano per un valore di circa 1,09 miliardi

UniCredit annuncia di aver ha concluso un accordo con IFIS NPL (Gruppo Banca IFIS) per la cessione pro-soluto di un portafoglio di crediti in sofferenza verso piccole/medie imprese (“il Portafoglio”). Il Portafoglio comprende esclusivamente crediti derivanti da contratti di finanziamento regolati dal diritto italiano per un valore facciale complessivo di circa 1,09 miliardi di euro (valore contabile – al lordo delle rettifiche – di circa 870 milioni di euro) al 31 dicembre 2017. Il Portafoglio include crediti chirografari e crediti assistiti da garanzie personali e/o ipoteche di
grado superiore al primo. L’accordo costituisce parte dell’attuale strategia di UniCredit di riduzione delle esposizioni
deteriorate e l’impatto della cessione verrà recepito nel bilancio del terzo trimestre 2018.

Argomenti: Unicredit