Unicredit cede in bulgaria portafoglio di NPL, Fitch conferma rating

di , pubblicato il
Ceduti mediante la controllata bulgara UniCredit Bulbank €50 mln di crediti in sofferenza a APS e Balbec Capital; Rating a lungo termine 'bbb' e outlook negativo.

Altro passo sul percorso di pulizia del bilancio attuato da Unicredit.

L’istituto capitanato da Jean Pierre Mustier, tramite la controllata UniCredit Bulbank, ha infatti  concluso un accordo con APS e Balbec Capital per la cessione pro-soluto di un portafoglio di crediti garantiti/chirografari in sofferenza, derivanti da contratti di credito concessi dalla sussidiaria UniCredit Bulbank a clienti appartenenti al segmento PMI ed imprese.

Il portafoglio e’ costituito interamente da prestiti regolati dal diritto bulgaro per un ammontare di circa 50 milioni di euro. La cessione del portafoglio costituisce parte dell’attuale strategia di UniCredit di riduzione delle esposizioni deteriorate. L’impatto sarà recepito nel bilancio UniCredit del quarto trimestre 2019.

Nel frattempo inoltre,  l’agenzia Fitch ha confermato tutti i rating: long-term issuer default rating a BBB,  short-term issuer default rating a F2 e rating individuale a bbb. L’outlook è stato confermato a Negativo

Argomenti:

I commenti sono chiusi.