Unicredit: boom utile trimestrale, titolo scatta subito in vetta

E' corsa a comprare azioni Unicredit dopo la pubblicazione dei risultati del primo trimestre 2018

di Enzo Lecci, pubblicato il
E' corsa a comprare azioni Unicredit dopo la pubblicazione dei risultati del primo trimestre 2018

Buone notizie per i possessori di azioni Unicredit. La big del settore bancario ha mandato in archivio il primo trimestre 2018 con un utile netto pari a 1,1 miliardi di euro in aumento del 22,6% rispetto a un anno fa e un margine operativo netto che è salito del 25,5% a 1,9 miliardi di euro. Variazione positiva anche per le commissioni che hanno registrato un aumento del 2,8%, grazie al +2,3% delle commissioni di investimento e al +9,3% delle commissioni da servizi transazionali. Nota non completamente positiva è invece arrivata dai ricavi che hanno segnato un calo da 5,15 miliardi a 5,11 miliardi di euro a causa della riduzione del margine di interesse (-0,4%), penalizzato a sua volta dall’impatto negativo dei tassi di cambio.

Sul fronte patrimoniale si è registrato un forte miglioramento della qualità dell’attivo con il rapporto tra crediti deteriorati lordi e totale crediti di gruppo che ha segnato un calo al 9,5% ed esposizioni deteriorate lorde diminuite di 10,6 miliardi.

Per quanto riguarda il piano Transform 2019 la banca ha affermato che esso “è in anticipo rispetto ai tempi previsti e produce risultati tangibili”. I costi sono scesi del 5,2% e il CET1 ratio fully loaded del primo trimestre si è attestato a 13,06% con il target di fine anno compreso tra il 12,3 e il 12,6%.

L’amministratore delegato di Unicredit Mustier ha affermato “i risultati del primo trimestre 2018 di Unicredit, il miglior primo trimestre in più di un decennio, sono stati guidati da una forte dinamica commerciale in tutto il gruppo”.

 

Argomenti: col_Rullo, Trimestrali, Unicredit

I commenti sono chiusi.