Unicredit: 70% capitale in mano a fondi esteri, retail al 13%

Le fondazioni hanno in mano una quota pari al 6% del capitale di Unicredit post aumento di capitale

di , pubblicato il
Le fondazioni hanno in mano una quota pari al 6% del capitale di Unicredit post aumento di capitale

Nel corso dell’assemblea degli azionisti di Unicredit, il direttore generale della banca Gianni Franco Papa ha fornito alcune indicazioni su quella che è la composizione dell’azionariato post-aumento di capitale. Il manager ha affermato che il 72% del capitale della banca è attualmente in mano a fondi esteri.

Più nel dettaglio il 62% del capitale è posseduto da investitori istituzionali, mentre i fondi sovrani hanno in mano il 10% del capitale.

Tra questi ultimi spicca la quota in mano a Abu Dhabi Aabar a cui fa capo il 5,038% del capitale. Molto contenuta la quota posseduta dagli investitori istituzionali italiani che è pari a circa il 2%, mentre le fondazioni sono al 6%. Il 13% del capitale di Unicredit, per finire, è in mano agli investitori retail.

Argomenti: ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.