Una piacevole (ri)scoperta: Fiat. Ecco i drivers secondo gli analisti

Fiat torna protagonista a Piazza Affari. A lanciare il Lingotto è un report di Mediobanca

di Enzo Lecci, pubblicato il

Fiat in UsaDopo una lunga assenza dalla “cronaca” di Piazza Affari, Fiat è tornata ad essere uno dei protagonisti dell’Ftse Mib. Il Lingotto si sta avvicinando al giro di boa delle 13,30 con una progressione dell’1,86%. A far riscoprire Fiat agli investitori è stato un report che gli analisti di Mediobanca hanno diffuso nel premarket.

Nella nota gli analisti di Piazzetta Cuccia hanno alzato il rating su Fiat da neutral a outperform con un prezzo obiettivo fissato a 9 euro. Il tp riconosce quindi un potenziale di upside di oltre il 15% rispetto agli attuali valori di Borsa (Fiat: Mediobanca alza il Rating a Outperform, target price inalterato).

Secondo Mediobanca il valore della somma della parti di Fiat potrebbe essere sbloccato grazie a un mix di fattori tra cui: il rilancio della immatricolazioni auto in Europa, gli utili superiori dei brand Ferrari/Maserati e le opzioni in termini di finanziamento per evitare il bond convertibile. Tra i fattori citati, gli analisti di Mediobanca sembrano prestare una particolare attenzione alla questione relativa alle vendite. Piazzetta Cuccia, in particolare, consiglia di guardare all’Europa anche se in questo periodo l’attenzione del mercato sembra essere rivolta soprattutto all’economia brasiliana. Scrivono gli analisti italiani: Il newsflow negativo dal Brasile è già scontato nei prezzi, mentre la ripresa nel Vecchio Continente non è ancora iniziata completamente e non è ancora pienamente inglobata nelle stime del consensus.

 

Argomenti: Borsa Milano, FCA