'Ubs passa ai raggi X dieci titoli petroliferi - InvestireOggi.it

Ubs passa ai raggi X dieci titoli petroliferi

di , pubblicato il

Settore petroliferoSecondo gli analisti di Ubs,  le trimestrali delle compagnie petrolifere, che saranno annunciate a breve, saranno, nel complesso, decisamente deludenti. Gli esperti elvetici, infatti, vedono gli utili aggregati in calo del 9% su base annua. La flessione è da imputare alla diminuzione della produzione (-1%) e del petrolio Brent (-5%), mentre il WTI è stabile.

Il rating buy è riconosciuto a Eni, Statoil, BG, BP, Total e Galp.

 

1) Statoil. I conti del trimestre saranno annunciati il 25 luglio. Gli analisti si aspettano un utile netto di 12,3 miliardi di corone norvegesi, che corrisponde a un utile per azione (eps) di 3,88 corone. Il rating sul titolo, che capitalizza 69,9 miliardi di dollari, è buy con target price 150 corone, che implica un potenziale di rialzo del 14%.

 

2) Repsol. Il gruppo spagnolo comunicherà i risultati il 25 luglio. L’utile netto è stimato 431 milioni di euro, che corrisponde a un utile per azione (eps) di 0,33 euro. Il rating sul titolo, che capitalizza 27,7 miliardi di dollari, è neutrale con target price 17,5 euro, che implica uno spazio di crescita del 7%.

 

3) BG. La compagnia inglese annuncerà i risultati il 26 luglio. Gli esperti prevedono un utile netto di 984 milioni di dollari, che corrisponde a un utile per azione (eps) di 0,29 dollari. Il rating sul titolo, che capitalizza 61,6 miliardi di dollari, è buy con target price 1.400 p, che implica un potenziale di rialzo del 18%.

 

4) Total. I conti del trimestre saranno comunicati il 26 luglio. Gli analisti si aspettano un utile netto di 2,4 miliardi di euro, che corrisponde a un utile per azione (eps) di 1,06 euro. Il rating sul titolo, che capitalizza 121 miliardi di dollari, è buy con target price 44 euro, che implica un potenziale di rialzo del 13%.

 

5) Galp. I risultati saranno annunciati il 29 luglio.

Le proiezioni indicano un utile netto di 83 milioni di euro, che corrisponde a un utile per azione (eps) di 0,10 euro. Il rating sul titolo, che capitalizza 12,8 miliardi di dollari, è buy con target price 15 euro, che implica un upside del 23%.

 

6) BP. Il colosso inglese comunicherà i conti trimestrali il 30 luglio. Gli analisti si aspettano un utile netto di 3,29 miliardi di dollari, che corrisponde a un utile per azione (eps) di 0,17 dollari. Il rating sul titolo, che capitalizza 135 miliardi di dollari, è buy con prezzo obiettivo 500 p, che implica un margine di crescita del 7%.

 

7) Shell. La compagnia annuncerà la trimestrale il 1 agosto. Gli esperti prevedono un utile netto di 5,81 miliardi di dollari, leggermente inferiore al consensus di mercato. Il rating sul titolo, che capitalizza 218,5 miliardi di dollari, è buy con target price 2300 p, allineato alle quotazioni recenti dell’azione B.

 

8) Eni. Il cane a sei zampe comunicherà i risultati il 1 agosto. Gli analisti si aspettano un utile netto di 694 milioni di euro (contro un consensus di 795 milioni) che corrisponde a un utile per azione (eps) di 0,19 euro. Il rating sul titolo, che capitalizza 77,1 miliardi di dollari, è buy con prezzo obiettivo 20 euro, che implica un rialzo potenziale del 24%.

 

9) OMV. La compagnia annuncerà la trimestrale il 13 agosto. Gli analisti si aspettano un utile netto di 332 milioni di euro, che corrisponde a un utile per azione (eps) di 1,02 euro. Il rating sul titolo, che capitalizza 14,4 miliardi di dollari, è neutrale con target 38 euro, che implica un potenziale di rialzo del 13%.

 

10) MOL. Il gruppo ungherese comunicherà i risultati il 13 agosto. L’utile netto previsto è 25,67 miliardi di fiorini, che corrisponde a un utile per azione (eps) di 260 fiorini. Il rating sul titolo, che capitalizza 7,2 miliardi di dollari, è sell (vendere) con target price 16.000 fiorini (inferiore del 6% alle quotazioni recenti).

Argomenti: , ,